Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2009

Siete invitati alla proiezione del film Vengo – Demone Flamenco, terzo e ultimo appuntamento della rassegna “Zingari, la bellezza di un popolo”, organizzata da Consulta per la Pace ed Associazione Serydarth.

La proiezione, prevista per lunedì 4 maggio, inizierà alle ore 21.15 presso il Centro per l’Associazionismo di Via del Carmine 8.
L’ingresso è gratuito per i tesserati (costo tessera 2009 5€).
 
Siamo nel profondo sud dell’Andalusia: Caco (Antonio Canales, grande ballerino di flamenco che in questa occasione recita solamente, senza muovere un passo di danza) soffre tremendamente per la morte della figlia e tutte le sere annega il suo dolore nel vino e nella musica andalusa. Mentre il fratello Mario ha ucciso uno dei fratelli Caravaca ed è fuggito in Marocco, il nipote Diego (Orestes Villasan Rodriguez) nutre la stessa passione per la musica e neppure il suo handicap fisico gli impedisce di gioire delle feste organizzate dallo zio Caco; il giovane ama far ‘baldoria’. Anche i cugini Alejandro (Antonio Perez Dechent), Antonio (Bobote) e Tres (Juan –Luis Corrientes) fortemente legati a Caco e al giovane Diego ballano per le strade al ritmo del flamenco, espressione di quel ‘demone della vita’ che anima non solo le persone ma anche la natura. Ma nel profondo Sud dell’Andalusia la vendetta è forte e necessaria quanto l’amore per la vita.
 
Flamenco e legami di sangue. Questi i temi su cui scorre il film del regista gitano Tony Gatlif che dal lontano 1981 desiderava portare alla ribalta la magia e il pathos del flamenco.
E Gatlif non descrive questa musica come semplice spettatore ma la vive con intensità interiore trasformandola in immagini ed eliminandone ogni elemento folkloristico.
Film presentato fuori concorso al Festival di Venezia, scorre su una trama scarna utilizzata quasi per cucire i vari pezzi musicali che vi regnano incontrastati. Gli attori –straordinari- sono tutti non professionisti e grandi musicisti esponenti della massima e pura tradizione del flamenco gitano della bassa Andalusia.
Tutto è musica e battere di mani. Quelle mani che, riprese continuamente, riempiono lo schermo. La m.d.p. dà importanza ai particolari e stringe su visi e sguardi intensi. Il canto del maestro del Sufi egiziano Ahmad Al Tuni, di La Caita, La Paquera e la chitarra dei Gritos de Guerra accompagnano ogni sequenza. Il messaggio che ci regala è quello che sia la danza che la musica uniscono tutti gli uomini mediterranei esprimendone i medesimi valori.
Ma la pellicola non è solo passione, è anche dolore. Caco per amore della famiglia sacrificherà la sua vita. E nel dramma del finale la colonna sonora strumentale composta dallo stesso regista ( come il pezzo “Techno el rey”, “Aparition” e “L’arbre du duende”) è addirittura travolgente fatta di percussioni unite al battito di pistoni e gocce d’acqua a sottolineare la morte, il sacrificio di Caco che muore con un coltello nel fianco per porre fine all’inutile battaglia che lo lega alla famiglia Caravaca. Ma anche questo, come in tutte le famiglie del Sud, era inevitabile.
 
Annunci

Read Full Post »

Siete invitati alla proiezione del film Il Fabbricante di gattini, secondo appuntamento della rassegna “Il Piccolo Caos“, organizzata dall’Associazione Serydarth.

La proiezione, prevista per martedì 28 aprile, inizierà alle ore 21.15 presso il Centro per l’Associazionismo di Via del Carmine 8. Prima del film verrà proiettato il secondo cortometraggio di Rainer Werner Fassbinder: Il Piccolo Caos.
L’ingresso è gratuito per i tesserati (costo tessera 2009 5€).
 
il fabbricante di gattini (1969)

Titolo Originale: KATZELMACHER
Regia: Rainer Werner Fassbinder
Interpreti: Harry Baer, Irm Hermann, Rainer Werner Fassbinder, Hanna Schygulla
Durata: h 1.28
Nazionalità:  Germania 1969
Genere: drammatico

Fassbinder affronta parecchi temi in un film condensato e dalla sceneggiatura ricca di invenzioni formali. Si parla di sentimenti, sempre trattati con puro cinismo, di noia, di frustrazioni giovanili. Il tema dell’immigrazione è trattato in maniera molto sottile: il regista ci tiene a far vedere come le pulsioni negative di una società ipocrita vengano proiettate immotivatamente sulllo straniero, sul diverso.


Il piccolo caos è il secondo cortometraggio di Rainer Werner Fassbinder diretto nel 1966.
Tre giovani ragazzi con il pretesto di vendere abbonamenti di riviste entrano in appartamenti per rubare. Alla fine riescono a derubare una donna e scappano via con il malloppo.

da filmscoop.it

Read Full Post »

Siete invitati alla proiezione del film Gadjo Dilo – Straniero Pazzo, secondo appuntamento della rassegna “Zingari, la bellezza di un popolo”, organizzata da Consulta per la Pace ed Associazione Serydarth.

La proiezione, prevista per lunedì 19 aprile, inizierà alle ore 21.15 presso il Centro per l’Associazionismo di Via del Carmine 8.
L’ingresso è gratuito per i tesserati (costo tessera 2009 5€).
 

Nella sua ricerca della cantante gitana Nora Luca, Stephane (Romain Duris), un giovane musicologo parigino, arriva nel villaggio di Balanti in Romania. Sul posto fa amicizia con l’anziano capovillaggio della comunità Rom, Izidor (Izidor Serban), il cui figlio, Adriani, è stato appena arrestato dalla polizia locale. L’uomo lo introduce agli usi del suo popolo, lo coinvolge nei vagabondaggi dei suoi musicanti e gli insegna la lingua Rom, costringendolo con la forza del suo spontaneo affetto a rimanere presso di loro. Sarà l’amore per la bella e selvaggia Sabina (Rona Hartner) a trasformare Stephane, da “gaggio” (straniero) in membro a tutti gli effetti della comunità. Ma l’odio per il diverso non dà pace e la violenza dei “normali” è pronta a scatenarsi alla minima scintilla: sarà questa lezione, e la consapevolezza di non poter offrire al mondo la bellezza di una cultura ferita a morte, ad accompagnare Stephane e Sabina nella loro strada insieme.

Read Full Post »

Dj Alex Raimondi, Danza, Musica Popolare e Hard Rock per tutti

SABATO 18 APRILE, IL PRIMO FACEBOOK PARTY DI CASALE MONFERRATO

Dal pomeriggio alla notte, nel Bosco della Cittadella

 

Ormai tutto è pronto per il primo raduno facebook  di Casale Monferrato.

La festa di tutti gli iscritti e non del social network più famoso di Italia si ritroveranno, dopo essersi scritti

per giorni ed ore in maniera virtuale sul web, per la prima volta anche nella realtà e chissà che grazie a questa occasione non possano scaturire nuove amicizie e nuovi contatti.

 

E il luogo che ospiterà la festa sarà uno dei più belli e forse ancora sconosciuti ai casalesi: il Parco della Cittadella in cui, ad aprire la giornata, dalle 16 di sabato 18 aprile, sarà la danza per poi passare alla musica popolare del sud Italia, scatenarsi con l’Hard Rock anni ’70 – ’80 e ballare fino a notte inoltrata con due Dj.

 

Il programma, nei dettagli.

Dalle 16 musica dal vivo con i musicisti Mauro Resta, GianPiero Coccimiglio, Max, Limonetti e Luca Avonto, su brani cantati da Ima Ganora, e balletti su coreografie di Diana Cardillo e Fulvio Marelli interpretati dai danzatori Anna De Regibus, Stefano Marazzi, Luisa De Micheli, Valeria De Micheli. Il tutto a cura di Akademia Facoltà delle Arti e Accademia Le Muse.

 

Sempre nel pomeriggio, un australiano ormai famoso a Casale, Jarrod Pickford, (lui dice di essere apparso sui giornali locali già 9 volte) arrivato l’hanno scorso come volontario dell’Associazione Serydarth, tenterà di insegnare a bambini ed adulti, il lancio del boomerang.

 

Barbara PavlikBarbara Pavlik

, un’altra straniera ormai di casa a Casale (organizzò la festa di Halloween l’anno scorso sempre in Cittadella con Serydarth ), americana, si presterà a fare la lettura delle carte e l’interpretazione dei sogni.

 

Tra il pomeriggio e la sera, si esibirà anche il gruppo di giovani dell’Oratorio del Duomo che animeranno la piazza con spettacoli di giocoleria e Clown.

 

Baraonda MeridionaleDalle ore 20 cominciano i concerti con i Baraonda Meridionale, gruppo casalese nato nel 2004, dal ritorno da un viaggio in Salento, col desiderio di promuovere la tradizione musicale del sud Italia riproponendo musiche e canti popolari, e risvegliando la danza estatica della pizzica e la tarantella.

 

 

Dopo di loro, l’atmosfera si trasforma di nuovo, e questa volta grazie all’Associazione Buonenote che metterà sul palco gli In The Pocket e il loro Hard Rock dagli anni ’60 agli anni ’90. Essi nascono tumultuosamente nell’arco di poche settimane nella tarda primavera del 2007 suonando in due occasioni nell’arco della stessa giornata, divertendosi come dei bambini e ottenendo molti consensi. Iscritti al concorso vercellese “Alza il Volume”, organizzato da Music Zone, oltre ogni previsione, si classificano primi nella sezione cover/tributo. La vittoria consente a loro di registrare un promo cd di tre pezzi (Burn – Deep Purple; Poundcake – Van Halen; Immigrant song – Led Zeppelin), gruppi che proporranno anche al facebook party.

 

Alessandro RaimondiDalle 23 comincia invece la musica elettronica con due dj, sempre casalesi: il giovane Erik B e Alex Raimondi.

Alex Raimondi è sicuramente il dj più eclettico del panorama House-elettrico Monferrino. Alex compra il suo primo vinile a solo 12 anni. A soli 16 anni è resident dj al DIVA di casale dove grazie alla sua spiccata tecnica diventa subito un idolo per il pubblico Casalese… Finita l’ avventura del diva il giovane golden boy approda agli studi media rec. di Brescia dove lavora fianco a fianco con produttori come Mauro Picotto, Mauro Più, Riky Effe facendo grande esperienza come musicista.
Terminata questa esperienza durata circa un paio d’ anni Alex ritorna al suo primo amore: il vinile! Nel 98 lo troviamo resident a Vercelli al Giuditta e al Tom Boy di Casale e nel 99 entra in pianta stabile nello staff Carpediem innovando sempre più il suo sound spaziando di 360° tra atmosfere deep, miscelate splendidamente con groove elettronici insieme a grandi hit del passato sempre suonate al momento giusto per far rimbalzare la pista.

 

A presentare il tutto Angelo Lanzino, sosia casalese di Bono Vox degli U2.

 

Per tutta la giornata sarà allestito il bar gestito dal Circolo Pantagruel. Un bar ad una festa come non si era mai visto, non una macchina per fare denaro e dar da bere agli assetati, ma un’idea per creare anche consapevolezza nel gusto. Saranno infatti serviti prodotti di qualità, vini biologici e birre artigianali e i bicchieri e i piatti saranno composti da Mater-bi in materiale totalmente biodegradabile.

 

Questo il ricco programma quindi per il primo raduno facebook del gruppo di Casale Monferrato.

Il gruppo, nato appena qualche mese fa, è riuscito a raggiungere in poco tempo circa 1200 iscritti.

L’idea di crearlo, partita dall’Associazione Serydarth, è sorta dal desiderio di voler utilizzare uno strumento “di massa” non a scopi puramente commerciali come quasi sempre accade, ma come modello di partecipazione attiva della cittadinanza.

Sono stati infatti proprio gli iscritti infatti a creare il programma della festa, coordinata dalla stessa associazione, e organizzata insieme al Circolo Pantagruel, l’Associazione Buonenote, l’Akademia Facoltà delle Arti e l’Accademia Le Muse. Partendo dal nulla, sono stati interpellati e in tanti hanno risposto, proponendosi e contribuendo non solo alle idee, ma anche alla creazione dell’evento e offrendosi come volontari. Da questa occasione, la prima, gli organizzatori desiderano creare in futuro nuove e ulteriori opportunità di socializzazione e partecipazione, affinché le amicizie non rimangano solo virtuali ma possano diventare reali e le idee che viaggiano ogni giorno sul monitor possano trasformarsi anche in azioni concrete.

 

Si ringrazia il Comune di Casale Monferrato, che ha patrocinato l’evento e gli sponsor: Tabaccheria Della Stazione; Gastronomia Sapore Di Una Volta Di Pontestura; Futuro – Hardware & Assistance; Nonoia!; Merkur-Win Scommesse Sportive, Labirinto Cornici, Grafica, Libri, Cd; Cremoso! Yogurteria, Creperia – Via Saffi 13, e il sito www.casalemonferrato.blogolandia.it.

 

Read Full Post »

Siete invitati alla proiezione del film L’amore è più reddo della morte, ad iniziare la rassegna “Il Piccolo Caos“, organizzata dall’Associazione Serydarth.

La proiezione, prevista per martedì 14 aprile, inizierà alle ore 21.15 presso il Centro per l’Associazionismo di Via del Carmine 8. Prima del film verrà proiettato il primo cortometraggio di Rainer Werner Fassbinder: Il Vagabondo.
L’ingresso è gratuito per i tesserati (costo tessera 2009 5€).
 
Il vagabondo è il primo cortometraggio diretto dal regista Rainer Werner Fassbinder nel 1965.
Narra la vicenda di un vagabondo che, camminando per le strade di Monaco di Baviera, trova una pistola in un vicolo e tenta invano di liberarsene. Alla fine due ragazzi che lo hanno osservato tentano di prenderla.
 
In L’Amore è più Freddo della Morte, Franz (R.W. Fassbinder) che convive con Johanna (H. Schygulla) e la sfrutta, è attratto fisicamente da Bruno (U. Lommel) che lo spia per conto del racket, disposto persino a dividere con lui la donna. Lei rifiuta e informa la polizia di un loro piano per una rapina in banca. Bruno dà ordine di ucciderla, ma muore durante una sparatoria. Franz e Johanna fuggono. Ritroviamo i due personaggi in Dei della peste, girato pochi mesi dopo, ma distribuito nella primavera del 1970. È il 1° lungometraggio di Fassbinder dopo 2 corti girati nel 1965-66. È già presente, insieme con la struttura triangolare di base (due uomini e una donna), il rapporto di padrone e vittima, tipico del regista. Formalmente è un’ibrida contaminazione tra atmosfere da film nero hollywoodiano (e Melville) e vezzi stilistici in prestito da Godard e Straub.
 
*tratto da mymovies.it

Read Full Post »

 

 

Il cinema di Rainer Werner Fassbinder

IL PICCOLO CAOS

I primi film del regista tedesco

 

Ritorna il cinema d’autore a Casale Monferrato con la rassegna cinematografica dedicata questa volta al regista Rainer Werner Fassbinder, uno dei maggiori esponenti del Nuovo cinema tedesco degli anni Settanta-Ottanta e dell’Anti-Teatro.

“Un Pasolini obeso, sofferente, omosessuale, drogato, senza Dio e senza speranza. In continua lotta con le mille facce di se stesso. Niente poteva salvarlo dall’autodistruzione.

Un cinema quello di Fassbinder che non è fatto per i vincenti, ma solo per coloro che stentando, con enormi e imperdonabili errori, rimorsi e rimpianti sulle spalle.

Non crede al sogno americano (era fortemente anti-statunitense), non crede a quella Hollywood stucchevole ed edulcorata anche se è proprio il mito americano quello che affiora come modello, svuotato di tutta la sua sicurezza e imbottito di nevrosi, frustrazioni e sessualità. Il cinema deve essere come la vita: ruvida e realistica. Questa è la sua filosofia.*”

L’appuntamento con i suoi primi film comincia il 14 aprile, con il cortometraggio Il Vagabondo  e con il film L’Amore è più freddo della Morte, per poi continuare il 28 dello stesso mese con il suo secondo corto che dà il titolo alla rassegna Il Piccolo Caos e il film Il Fabbricante di Gattini e concludersi il 10 maggio con Dei della Peste. In via del Carmine 8, al centro dell’Associazionismo, dalle 21.15, con ingresso riservato ai tesserati dell’Associazione (costo tessera 5€).

 

Associazione Serydarth

Casale Monferrato (AL)


* tratto da mymovies.it

Read Full Post »

 

****************************************************

1° facebook Casale Monferrato Party * sabato 18 aprile 2009

****************************************************

Per confermare la partecipazione ed invitare i propri amici:

http://www.facebook.com/event.php?eid=58554840944

dalle 16 balletti e stages con

Akademia Facoltà delle Arti e Le Muse: (Krumping, Rumba Flamenca, Lyrical Jazz, Hip Hop, Passo a due)

dalle 20 musica con

*BARAONDA MERIDIONALE (folk del sud Italia) http://www.facebook.com/profile.php?id=1325851452

*IN THE POCKET (hard rock ‘60-’70-’80) http://www.myspace.com/inthepocketrockband

dalle 23 Disco Facebook con

*ERIK B DJ

*ALEX RAIMONDI DJ http://www.facebook.com/profile.php?id=1585762900

Nel pomeriggio:

Corso di lancio del boomerang con Jarrod, l’australiano http://www.facebook.com/profile.php?id=674032260

Nella notte:

Lettura delle carte e interpretazione dei sogni con Barbara, l’Americana

http://www.facebook.com/profile.php?id=1004679650 

Sarà attivo il bar, gestito dal Circolo Pantagruel e dall’Associazione Serydarth con prodotti biologici, del territorio e del Commercio Equo e Solidale, utilizzando solo materiale biodegradabile

La festa vuole essere un modello di partecipazione attiva.
Essa è infatti organizzata direttamente dagli iscritti al gruppo Facebook Casale Monferrato. Registrati e attivati anche tu. Il tuo contributo è prezioso.

Se vuoi proporre qualcosa per la festa contatta Serydarth http://www.facebook.com/home.php#/profile.php?id=1307126308

La festa è organizzata, senza scopo di lucro, da:

ASSOCIAZIONE SERYDARTH http://www.facebook.com/home.php#/profile.php?id=1307126308
CIRCOLO PANTAGRUEL http://www.facebook.com/profile.php?id=1145043337
ASSOCIAZIONE BUONENOTE http://www.facebook.com/group.php?gid=141376665327
LE MUSE & AKADEMIA FACOLTA’ DELLE ARTI http://www.accademialemusefacoltadellearti.com/
CASALE MONFERRATO BLOGOLANDIA http://www.casalemonferrato.blogolandia.it
CASALEATTIVA http://www.casaleattiva.wordpress.com

SI RINGRAZIANO GLI SPONSOR, SENZA CUI IL LORO PREZIOSO AIUTO, NON SI SAREBBE POTUTO ORGANIZZARE L’EVENTO:

TABACCHINO DELLA STAZIONE DI CASALE http://www.facebook.com/group.php?gid=35326612748

GASTRONOMIA SAPORE DI UNA VOLTA – CORSO ROMA 23, PONTESTURA http://www.saporediunavolta.it/

FUTURO – HARDWARE & ASSISTANCE – CORSO GIOVINE ITALIA 38, CASALE info@futurosnc.com

NONOIA! STRADA ALLA DIGA, CASALE http://www.facebook.com/people/Nonoia-Casale/1537667347 http://www.nonoia.com

MERKUR-WIN SCOMMESSE SPORTIVE – CORSO VALENTINO 263, CASALE http://www.merkur-win.com

LABIRINTO, CORNICI, GRAFICA, LIBRI, CD – VIA BENVENUTO SANGIORGIO 4, CASALE

CREMOSO! YOGURTERIA, CREPERIA – VIA SAFFI 13

COMUNE DI CASALE MONFERRATO – ASSESSORATO POLITICHE GIOVANILI

Contattateci, scriveteci a serydarth@yahoo.it e continuate ad invitare i vostri amici. Più saremo, più ci divertiremo.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: