Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2010

 

ENGLISH VERSION BELOW 

I bambini del Piemonte parlano Cangurese

2010/06/15 – Crea, nel Monferrato.
E’ la seconda giornata del Summer Camp in inglese a Crea, il secondo giorno di un viaggio in Inghilterra, Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa per 24 bambini provenienti da tutto il Piemonte che trascorrono una settimana con i loro insegnanti di inglese sulle belle colline del Monferrato. The English Institute di Casale Monferrato ha preparato una settimana ricca di conoscenza e divertimento per bambini dagli 8 ai 13 anni, sulla basata sull’utilizzo e l’apprendimento della lingua inglese della lingua inglese.

Piacesere (9 anni) e gli altri bambini sono emozionati, perché nelle loro lezioni mattutine di oggi hanno imparato molto su un continente molto lontano che alcuni di loro non hanno mai sentito nominare, e nessuno ci è mai stato: l’Australia. Sono emozionati, perché dopo pranzo incontreranno un australiano vero. Jarrod, da Melbourn che sa anche suonare lo strumento che gli indigeni d’Australia usano per comunicare con la natura, guarire o anche solo per divertimento. Durante la lezioni di inglese mattutina con gli insegnanti Michael e Peter dal Regno Unito, hanno preparato una decina di domande per lo straniero.
Quando Jarrod arriva in classe con il suo Didjeridoo i bambini lo guardano con occhi grandi. Dopo pochi secondi saltano quasi su di lui, impazienti di porre le loro domande

“Che colore ha la sabbia nel deserto dell’Australia?”, “Quanti canguri vivono in Australia?”, “Hai visto un Aborigeno?” E così via. Ascoltano le risposte con grande interesse. Jarrod parla solo inglese, ma sembra che i bambini assorbono ogni singola parola e comprendeno la lingua straniera come se fosse la loro lingua madre. Piacesere vuole sapere se Jarrod ha incontrato un suo zio che vive in Australia. Jarrod gli dice che l’Australia è un paese molto grande e che è molto improbabile che lo conosca. “Parli Cangurese?” Vuole sapere uno dei ragazzi più giovani. “Infatti, lo faccio. Con lo strumento degli aborigeni posso parlare come i canguri e molti altri animali”, risponde Jarrod. Fa un respiro profondo e comincia a suonare il suo Didjeridoo – un lungo tubo di bambù che si suona con un metodo speciale di respirazione (respirazione circolare), e richiere allenamento costante e, soprattutto pazienza. I bambini sono affascinati. E fuori piove, sono seduti in una cappella, trasformata in aula, nelle colline del Monferrato. Ma per due ore questo pomeriggio sono in Australia, ascoltando di animali che conoscono solo per immagini. Provano anche loro a suonare il Didjeridoo, imparare ad utilizzare il boomerang, ad  eseguire la danza degli aborigeni australiani e a parlare il loro Slang.

Alle 17 Jarrod se ne va con un grande sorriso sul suo volto, regalando dei pupazzetti a forma di Koala, dicendo addio ai suoi nuovi piccoli amici italiani.


Jarrod è stato a Casale Monferrato già 3 volte. Per lui, è come una seconda casa. Ama la natura, la gente e la lingua Italiana, e soprattutto il Monferrato. Il suo primo contatto con gli abitanti di Casale Monferrato è avvenuto attraverso l’associazione Serydarth e il Piccolo Spazio Interculturale nel centro della città di Casale, che attira volontari da tutto il mondo che vogliono condividere la loro cultura e conoscere quella locale..
Serydarth ha inviato Jarrod a 24 bambini che saranno da questo momento in poi più curiosi di conoscere culture e popoli diversi e sogneranno i colori della natura e gli animali, in inglese, naturalmente.

 


The children of Piemonte speak Kangarooh (altro…)

Read Full Post »

 
Venerdì 25 giugno, appuntamento musicale con un cantautore francese al Circolo Pantagruel di Via Lanza 28, a Casale Monferrato (AL).
Laurent Camard, parigino mezzo giapponese, attualmente è a Casale per contribuire volontariamente all’Associazione Serydarth, tappa durante il suo viaggio attraverso l’Italia.
 
Di se stesso dice:
“Laurent è un robot che viene dal futuro. E’ stato costruito dai conigli con legno e marmellata di fragole. E’ arrivato dal passato per suonare a Casale, salvare il pianeta e cuocere delle rape, se ci sarà il tempo.
Suona la chitarra con le sue dita robotiche e gli uccelli cantano con lui.
Quando Laurent non sta scrivendo canzoni che rendono le persone felici, ama stare seduto e pensare alle maniglie delle porte.
John Lennon è un suo ottimo amico. Qualche volta giocano insieme a ping pong, ma Laurent vince sempre, perché ha letto un libro sul ping pong. John non sa ancora leggere.”

Read Full Post »

 
Croque monsieurRitorna il consueto appuntamento con le colazioni del Piccolo Spazio Interculturale con i prodotti del mercatino de “Il Paniere”.
Sabato 19 giugno, dalle 9 alle 14, nel locale di via Caccia 5 verrà proposta una Colazione Francese, sprovvista di croissant e baguettes, prodotti ormai abitudinari anche alle nostre tavole, per poter assaggiare qualcosa di diverso.
La colazione, sarà preparata da Laurent, volontario francese, e da Dominique, italofrancese residente a Casale.
 
Accompagnate con caffè e latte si potranno degustare:
  • Tarte aux pommes o tarte aux poires (Torta alle mele o alle pere);
  • Croque Monsieur.
 
Le tarte, sono preparate da Dominque con la pasta brisè, mentre il Croque Monsieur è un sandwich gratinato composto da pan carrè, farcito da burro e abbondante formaggio groviera grattuggiato. Una vera delizia…
 
Per partecipare alla colazione verrà consigliato un contributo di sottoscrizione di 4€ e non è necessario prenotazione.
Maggiori informazioni al 349.5250560 / serydarth@yahoo.it

Read Full Post »

 
Il viaggio tra le cucine del mondo del Piccolo Spazio Interculturale contina nell’est europeo. Dopo aver degustato le delizie romene, ci si sposta in Ungheria, paese limitrofo, con molte caratteristiche in comune rispetto alla Romania, ma anche con molte differenze ed influenze, sia a livello culturale che gastronomico.
 
Sarà la cucina ungherese, quella proposta per martedì 15 giugno, alle ore 20 nei locali di via Caccia 5 a Casale Monferrato. Ma non una cucina tradizionale bensì la: “Cucina ungherese di Judit”.
 
Judit Molnar, appassionata ai fornelli, desiderosa di condividere i suoi gusti e le specialità con chiunque, e volontaria dell’Associazione Serydarth proporrà:
  • Borsóleves Csipetkével (Zuppa di piselli)
  • Judit meglepetés paprikás rakottkrumplija (Sformato sorpresa di patate e paprika di Judit)
  • Kókuszgolyó (Palline di Cocco)
  • Pane e Vino Bianco
La paprika ungherese abbonderà sui tavoli accompagnerà la serata un sottofondo di musica ungherese.
 
La paprika ha un gusto delicato, un poco amaro, lievemente piccante e abbastanza aromatico. Il suo lato piccante è molto dolce e grazie a questo si esaltano le pietanze con un tocco aromatico e speziato che “neutralizza” il sapore piccante del peperoncino. La paprica può essere dolce, o piccante, quando i semi vengono macinati con il frutto, dal momento che sono la parte del peperoncino che contengono più sostanza piccante. Viene comunemente utilizzata con i formaggi, la panna, il pomodoro, la cipolla e viene talvolta unita in altri mix di spezie.
 
Judit, appena conclusa l’università (Lingue Inglese e Portoghese) è volata in Italia per approdare a Casale. Sempre con il sorriso sulla bocca, adora viaggiare e passa il tempo cercando su internet, leggendo libri e storie di viaggiatori per trovare e programmare le prossime mete: “Adoro ogni fase dei miei viaggi: sognare la prossima destinazione; cominciare ad organizzare e sperare che tutto funzioni; la decisione, con un po’ di ansia; l’arrivo e il guardarsi attorno per la prima volta; l’addentrarsi nei dettagli e scoprire di più; la crisi del voler vedere il più possibile prima di tornare a casa; il sedersi sul bus, treno o aereo per ore tornando a casa; e infine la felice contemplazione di come tutto sia accaduto, e come abbia arricchito la mia vita, e addormentarmi con un sorriso felice sul mio viso”.
 
Per partecipare alla cena è necessario prenotare entro martedì 14 giugno tramite serydarth@yahoo.it, 349.5250560 o sul profilo facebook Serydarth Casale.
Ai partecipanti verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 12€.

Read Full Post »

Martedì 8 giugno, alle ore 18, e mercoledì 9, alle 20,30 si terranno al Piccolo Spazio Interculturale di Casale Monferrato (AL), due sessioni di Breathwork condotte da Jarrod Pickford, australiano.

Il breathwork è una meditazione che altera lo stato di coscienza attivata attraverso la inspirazione ed espirazione e accompagnata in questo caso dal suono di campane tibetane e musica tradizionale andina. Essa produce benefici a livello spirituale e psicologico.

Jarrod, australiano, è a Casale per la 5 volta, ed ora si stabilirà in città per un anno.

Il contributo suggerito per la partecipazione è di 4€ ed è consigliato portare con sè un materassino o qualcosa per distendersi. Non occore prenotarsi ed è possibile partecipare ad una o ad entrambe le sessioni.

La meditazione è sconsigliata a chi ha problemi respiratori o d’ansia.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: