Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2010

 
Un appuntamento venerdì 29 ottobre con la musica d’autore al Circolo Pantagruel di via Lanza 28 a Casale Monferrato.
Si esibiranno Hannah & The Hats, un gruppo composto da artisti scozzesi e monferrini.
 
Hannah Simmons, 19 anni, studente scozzese, sta ora viaggiando in Europa per suonare la sua musica e incontrare persone straordinaria, prima di cominciare a studiare lo Swahili e la cultura africana a Londra.
A Casale è approdata come volontaria dell’Associazione Serydarth.
 
La sua musica è una combinazione di folk scozzese, e semplici e felici canzoni accompagnate dell’ukulele.
 
Insieme a lei suoneranno “The Hats“, gruppo di recente formazione ma di lunga storia composto da Gas al Mandolino e alla chitarra, DonD alla chitarra e Capt. Kidd al banjo e chitarra.
 
Ospite d’eccezione Gabriel Merryield, anch’egli scozzese, che suonerà il violino.
 
L’esibizione comincerà alle 21, ed è ad ingresso gratuito.
Info: serydarth@yahoo.it 349.5250560

Read Full Post »

“From Dusk till Dawn”, “Dal Tramonto all’alba”.
Una notte di Halloween terribile, ispirata al film di Robert Rodriguez, sceneggiata da Quentin Tarantino.

Sabato 31 ottobre, chi entrerà, dalle 22, al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5, trasformato per l’occasione nel “Titty Twister” difficilmente ne uscirà vivo, o se ne uscirà, non sarà più lo stesso di prima.

Sembra un locale di frontiera, come altri, ma i baristi, i disk jockey, e i musicisti nascondono qualcosa.
Annah & Gabriel dalla Scozia, Gabriela dall’Argentina, Richard di Malta, Emma dagli Stati Uniti e tanti altri, sono in realtà mostri e vampiri. Ad un certo punto le porte si chiudono e il banchetto può cominciare.

Chi non sarà vestito in stile glam, horror, o da vampiro, verrà divorato in un ricco buffet a suon di rock’n’roll, blues e glam rock.

L’ingresso è gratuito. info: 349.5250560, serydarth@yahoo.it

Special guests: la Famiglia Addams.

Read Full Post »

 
Per l’appuntamento con le “Cucine del Mondo”, si torna, dopo un anno, in Sudamerica. E questa volta è tempo di provare quella argentina.
Chi pensa ai piatti dello stato dell’america meridionale, ha difficoltà ad immaginarsi qualcosa senza carne, ed infatti non sono molte le portate vegetariane. Inoltre la maggior parte delle ricette hanno origine italiana, come ñoquis, tallarines (pasta), polenta, cotoletta, e addirittura bagna cauda, o spagnola.
 
Per l’occasione però, Gabriela Almiron, insegnate di inglese di 28 anni, volontaria dell’Associazione Serydarth, in Italia per ritrovare le sue radici, ha riscoperto alcune ricette vegetariane e tipiche per mostrarci “Costumbres argentinas”.
 
Chi parteciperà alla degustazione avrà quindi la possibilità di provare un menù composto da:
  • Empanadas sureñas (sorta di panzerotti ripieni)
  • Humita norteña (Piatto a base di mais)
  • Arroz con leche (riso al latte aromatizzato alla cannella)
  • Yerba Mate (tè argentino)
  • Vino Tinto (vino Rosso)
  • Pane
L’Humita è un piatto tipico del nord dell’argentina, originario delle popolazioni native del Sudamerica. Il suo nome è infatti una parola in lingua Quechua.
Il mate invece è un’infusione preparata con le foglie di erba mate. In Argentina viene bevuta ovunque, e attraverso una sorta di rituale che favorisce la socializzazione. Non è raro vedere argentini che bevono mate per strada, in spiaggia, o persino facendo l’autostop.
Ha un’effetto diuretico, tonificante, lievemente eccitante e contiene tutte le vitamine necessarie all’organismo umano e ne può soddisfare il bisogno giornaliero.
 
La serata, accompagnata da musica argentina, tango ma non solo, si terrà giovedì 28 ottobre alle ore 20 al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato.
Per partecipare alla cena è necessario prenotare (i posti sono limitati) entro mercoledì 27 scrivendo a serydarth@yahoo.it o chiamando o mandando un sms al 349.5250560
 
Ai partecipanti verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 12€.

Read Full Post »

The last supper @ Piccolo Spazio Interculturale, Casale M.to. Eating very hot chilean empanadas…

Read Full Post »

 
Sabato 16 ottobre, torna il consueto appuntamento con Il Paniere, mercatino di prodotti biologici in piazza Mazzini e in contemporanea, al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato, dalle 9 alle 14, tornano le “Colazioni del Mondo“, preparate con gli stessi ingredienti (quando possibile) del mercatino locale.
 
Sabato sarà la volta della “Biocolazione Taiwanese“, preparata da Wan I, volontaria Taiwanese dell’associazione Serydarth.
Una colazione semplice, ma gustosa, e con un filo di esotico, composta da:
  • Dan Bing (omelette con uova, cipollotti e salsa di soia)
  • Latte di soia artigianale
Di sottofondo, musica taiwanese.
Wan I, 28 anni, ha studiato e laorato come infermiera per diversi anni. Ora ha deciso di girare un pezzo di Europa, per cercare di imparare qualcosa di più, da applicare al suo ritorno.
 
Viene da Taipei, la capitale di Taiwan. Paese giovanissimo, situato su un isola a est della Cina, ha appena 98 anni di vita.
Attualmente il nome “Taiwan” viene generalmente usato come sinonimo di Repubblica di Cina mentre il nome “Cina” indica solitamente la Repubblica Popolare Cinese che controlla la Cina continentale, Hong Kong, e Macao. Ultimamente il nome “Taiwan” è stato introdotto sul frontespizio dei nuovi passaporti ordinari rilasciati a tutti i cittadini taiwanesi, sottolineando ancora di più, de facto, l’indipendenza dalla Cina Popolare ed il riconoscimento a livello internazionale.
 
Per partecipare alla colazione non è necessario prenotarsi, e viene suggerito ai partecipanti un contributo di sottoscrizione di 4€.
Per informazioni: serydarth@yahoo.it 349.5250560

Read Full Post »

 
Una seratà di qualità al Piccolo Spazio Interculturale, proposta per giovedì 14 ottobre 2010. Dalle ore 20 sarà possibile partecipare, nei locali di via Caccia 5 a Casale Monferrato ad un menù speciale di degustazione di vini locali accompagnati da deliziose portate, orgazizzato da Jeremiah Morehouse, sommellier professionale californiano, che per l’occasione oltre a servire i vini ci fornirà preziose informazioni sulle loro qualità, trasmettendo la propria passione e conoscenza per l’argomento. Jeremiah sarà anche a disposizione per una chiaccherata per rispondere alle domande dei commensali.
 
Il menù prevede
  • Melone, accompagnato da
    Monferrato Bianco “I Tigli”, Azienda Saccoletto, 2006
  • Empanadas cilene, con
    Dolcetto d’Asti, Azienda La Torella, 2008
  • Involtini di Melanzane con salsa balsamica, accompagnate da
    Ruchè  di Castagnole Monferrato, Azienda ‘Itavijn, 2009.
Le empanadas cilene, saranno invece preparate da Diego Omegna, volontario cileno 19enne dell’Associazione Serydarth, in viaggio per l’Europa, e in città per riscoprire le sue radici. I suoi bisnonni infatti erano proprio di Casale Monferrato.
 
Ai partecipanti verrà richiesto un contributo di sottoscrizione di 17euro. E’ necessario confermare la propria presenza al 349-5250560, o scrivendo a serydarth@yahoo.it entro mercoledì 13 ottobre.

Read Full Post »

 

 
Arriva il freddo ed è nuova emergenza. Questa volta nessuna campagna per il riscaldamento: l’associazione Serydarth si terrà il freddo, concentrando i propri sforzi per pagare la bolletta della spazzatura.
 
226€ (Duecentoventisei) è la cifra corrisposta per le caratteristiche del Piccolo Spazio Interculturale: 70mq ed associazione di volontariato. Associazione che basa il suo comportamento su un riciclaggio totale, per amore della Terra e dell’ambiente circostante, non solo producendo e scartando il meno possibile, ma utilizzando soprattutto ciò che altri hanno buttato, in un processo di trasformazione del rifiuto in tesoro e risorsa, per sè stessi o per altri.
Una salvezza per tante povere ma anche fortunate spazzature che, con già un piede dentro al bidone, hanno acquisito nuova vita e sono tornate in funzione per servire gli esseri umani.
 
Si potrebbe dire che l’Associazione Serydarth, se si dovessero contare e pesare le quantità di spazzatura prodotta-recuperata, in un anno ha avuto una produzione di   -100 kg (meno cento chilogrammi) stimata.
Per questo motivo la bolletta, talmente salata che verrà utilizzata almeno un paio di volte nell’acqua della pasta, è stata una sorpresa che ha colto i volontari impreparati.
Già impegnati duramente per trovare il modo di recuperare puntualmente le spese dell’affitto mensile (350€), e cominciando a preoccuparsi del freddo che invaderà il Piccolo Spazio Interculturale, si sono trovati in una vera e propria “emergenza spazzatura“. Subito è stata invocata Santa Pazienza, che come sempre è intervenuta facendo la grazia, impedendo ai volontari di perdere la testa.
 
A tale scopo è stata lanciata la campagna “Un conto per la spazzatura“.

Con un versamento sul conto corrente postale 1261217 e ponendo come causale “SOS Monnezza“, è possibile aiutare l’associazione a pagare i propri debiti, che così potrà occuparsi pienamente delle persone, anziché della raccolta di fondi continua.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: