Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 11 luglio 2011

 
Sabato 16 luglio torna l’appuntamento con le “Colazioni d’Italia“, prima della pausa estiva di agosto. Con alcuni prodotti del mercatino biologico de “Il Paniere” che si solgerà in conttemporanea in Piazza Mazzini, sarà servita presso il Piccolo Spazio Interculturale di Via Caccia 5 a Casale Monferrato, dalle 9 alle 14, la “Colazione Friulana“.
Prosegue così il viaggio nel vicino est. Dopo la colazione slovena (per le “Colazioni del mondo”), trentina e veneta, ora è la volta della regione più ad est del nord Italia, e a seguire una cena slovena (per le “Cene del mondo”) di cui seguirà comunicazione.
 
La colazione sarà preparata da Kristina Debenjak, che non è proprio friulana, ma abita ad un tiro di schioppo dal confine. Lei infatti è slovena, ma di Nova Gorica, la città che era attaccata e divisa da Gorizia.
Con sottofondo di musica del Friuli Venezia Giulia, la colazione sarà così composta:
  • Zuf de Cjargne (Zuppa di zucca della Carnia)
  • Tiramisù
  • Caffè o te
Zuf in friulano ha il significato di miscuglio. Nella cucina pordenonese assume il nome di Mesta o mesta furlane; Pastarei o Pestarei nella bassa friulana e in veneto. La differenza con quest’ultimi, degustati nella precedente colazione veneta è l’aggiunta della zucca e del burro.
 
Ne diamo la descrizione nel dialetto:

“Il zuf al è un plat furlan che une volte si mangjave spes, soredut intes matinis di unvier. Al è fat cu la polente cjalde, cun parsore dal lat frêt. Vuê al è simpri plui râr; di un par di agns tal paîs di Tapoian ai 5 di Zenâr si fâs la Sagre dal Zuf, dulà che ducj a puedin cercjâ chest plat di une volte”.

(il Zuf è un piatto friulano che una volta si mangiava spesso, soprattutto nelle mattine d’inverno. E’ fatto con la polenta calda con sopra del latte freddo. Ora è sempre più raro; da qualche anno a Tapoiano il 5 Gennaio c’è la sagra del Zuf dove tutti possono assaggiare questo piatto di un tempo)

Il tiramisù invece è conosciuto da tutti, non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Pochi sanno però che l’origine di questo dolce è friulano. Pare proprio che il primo esemplare venne creato a Tolmezzo, nel 1951 da Norma Pielli (classe 1917) e a dargli il nome fu il marito Beppino “questo è un dolce che tira su disse Beppino” – ricorda Norma – “chiamiamolo tiramisu”.
 
Per partecipare alla colazione, dalle 9 alle 14 di sabato 16 luglio, non è necessario prenotare. Il contributo di sottoscrizione richiesto è di 4 euro.
Per informazioni: serydarth@yahoo.it 342.1338397
 
Si ringraziano, per alcune informazioni, le pagine www.tolmezzo.wordpress.com e www.portaledelleosterie.it
Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: