Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 29 ottobre 2012

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/10/sogno-nel-cassonetto-invito.jpg
https://serydarth.files.wordpress.com/2012/10/sogno-nel-cassonetto-invito-retro.jpg
ARTE, SPAZZATURA, BARATTO E REGALI al Piccolo Spazio InterculturaleSabato 3 novembre, alle ore 17, presso i locali del Piccolo Spazio Interculturale, in via Caccia 5 a Casale Monferrato, si terrà l’inaugurazione della mostra di conclusione del progetto “Sogno nel Cass(on)etto”, realizzato con il sostegno dell’Assessorato Politiche Sociali della Provincia di Alessandria e con il patrocinio del Comune di Casale Monferrato, Assessorato alla Gioventù, Associazionismo e Cultura che hanno sostenuto negli ultimi anni il progetto del Piccolo Spazio Interculturale.

 

Il progetto è stato realizzato dall’associazione Serydarth a partire fine del 2011 creando un laboratorio per la lavorazione di materiale di recupero da trasformare, sviluppando la creatività attraverso arredamento o opere artistiche.

 

Con il materiale inutilizzato, i volontari dell’associazione e i giovani locali che hanno preso parte al progetto, hanno avuto la possibilità di rimodellare ciò che apparentemente è stato “buttato”, dandogli una nuova vita

Utilizzando la metafora del cass(on)etto si è intesa la possibilità e l’apprendimento della realizzazione di sé, proprio là nel luogo in cui le cose, ma anche le idee e le emozioni vengono gettate. Una sorta di spazio vuoto, un “caos”, in cui il “caso” dà forma. Non si è trattato infatti di cercare materiali di recupero in posti particolari o scarti di fabbricazione, ma semplicemente ampliare la ricettività per ciò che circonda ed è comunemente gettato per le strade: la città diventa un grande magazzino, di proprietà di tutti, che produce frutti a disposizione di chiunque. Ristabilendo il contatto con la comunità, le strade, il territorio, acquisendo la capacità e implementandone il piacere di trovare e accettare ciò che viene “donato”, anziché cercare, qualcosa spesso di immaginario e riflesso dei desideri collettivi. Un’arte non effimera dunque, ma un processo di realizzazione, espressione ed unificazione.

Ai laboratori hanno preso parte anche diversi artisti internazionali. Alcuni con esperienze specifiche in merito al riutilizzo e trasformazione, altri in ambiti più classici, che hanno lavorato a fianco dei giovani, mostrando e condividendo capacità e creando insieme.

 

I locali del Piccolo Spazio Interculturale saranno aperti dalle 17 alle 24 del 3 e 4 novembre e sarà possibile ammirare un appartamento arredato e decorato interamente con “spazzatura”. Inoltre saranno esposte alcune delle opere create durante i laboratori e verrà disposto un “angolo del baratto e del regalo”, dove chiunque potrà scambiare oggetti, o semplicemente prenderne gratuitamente.

Durante il vernissage, previsto per le 17 di sabato 3 novembre, si esibiranno Tania Haberland, artista sudafricana e Fabrizio delle Piane, milanese, con un Live Show dal titolo “The Poetry of Sound – An Acoustic Collage”, composto da poesie e musiche in lingua italiana, inglese e creola.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: