Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Arte’ Category

On-line Monferrato Delights!
Delizie del Monferrato scoperte e promosse dai giovani del Progetto Europeo “MEOW! Monferrato-Europe One Way”
Sostenuto dal Programma Europeo “Youth in Action” dell’Agenzia Nazionale Italiana per i Giovani

 E’ da poco on line il blog www.monferratodelights.com e la relativa pagina facebook www.facebook.com/monferratodelights

https://serydarth.files.wordpress.com/2013/05/md-col-pos.jpg

Già da qualche settimana, dopo due mesi di formazione e preparazione della piattaforma dai contenuti innovativi, i giovani partecipanti al progetto sono al lavoro, in giro per il Monferrato, per scoprire delizie ed eccelenze, e scrivere articoli in lingua inglese.

Il nuovo negozio di prodotti sfusi e biologici Io&Bio, il Circolo Arci Pantagruel e i rinomati Krumiri Rossi Portinaro di Casale Monferrato sono stati i primi luoghi incontrati e recensiti, per ascoltare storie e passioni attraverso interviste e degustazioni.

Gli articoli, corredati da belle e significative foto, non sono semplice schede informative, ma raccontano esperienze sensoriali e trasmettono i sentimenti di chi ha creato qualcosa nella sua originalità.

UN PROGETTO PICCOLO MA AMBIZIOSO

SUPPORTO ALLE IMPRESE LOCALI
Chi viene recensito e segnalato su Monferrato Delights, può essere favorito da una pubblicità gratuita che gli può permettere di ampliare i potenziali clienti o fruitori della propria attività ottenendo un supporto per continuare la propria strada.

IMPRENDITORIA GIOVANILE
I giovani che effettuano le interviste e chi legge gli articoli può essere stimolato dai racconti di chi ha fatto delle scelte, a volte anche rischiose, per realizzare con successo i propri sogni fornendo così degli impulsi per l’imprenditoria, soprattutto giovanile, in un momento storico ripetutamente definito come di crisi in senso negativo.

PARTECIPAZIONE ATTIVA
La partecipazione del gruppo che realizza, oltre agli articoli e alle fotografie anche video e propone gli itinerari da seguire è uno stimolo alla partecipazione attiva ed alla conoscenza e apprezzamento del proprio territorio.

POTENZIAMENTO DEL TURISMO SOSTENIBILE
La stesura degli articoli in lingua inglese, il bacino di lettori di tutto il mondo che potranno conoscere il Monferrato casualmente o perché già intenzionati a soggiornarvi.
Sono tanti gli stranieri che vi transitano, soprattutto per un turismo di tipo enogastronomico, e se ne aspettano ancora di più in vista dell’Expo 2015. Tanti addirittura (in particolare americani, inglesi, australiani) si sono definitivamente stabiliti nel territorio.

SVILUPPO ECOSOSTENIBILE ED ETICO
Non vi sono limiti nella scelta dei luoghi e delle persone che verranno incontrate e coinvolte, ma sarà dedicata una particolare attenzione a chi si impegna non solo per ottenere un beneficio economico o di potere, ma soprattutto a chi vive il territorio e le relazioni in maniera comunitaria, avendo sempre cura dell’ambiente circostante e utilizzando forme etiche di mercato.
Quindi produzioni biologiche o alternative, piccole produzioni familiari e filiera corta, ecosostenibilità, utilizzo di prodotti non animali o da essi derivati, ed anche attività create da migranti, il cui sforzo imprenditoriale è spesso ancora più elevato, dovendosi confrontare con una comunità diversa dalla propria di origine.

APPRENDIMENTO INTERCULTURALE
La partecipazione al progetto di volontari stranieri ospitati dall’Associazione, che lavorano insieme ai volontari locali, ampliano le opportunità di incontro e scambio interculturale. Ciò può permettere di ampliare i propri orizzonti e recepire le diversità come risorse di sviluppo personale e comunitario.

OPPORTUNITA’ EUROPEE
Infine, la piattaforma verrà utilizzata anche per promuovere le opportunità europee per i giovani e per chi lavora con essi. Trainings, scambi europei, progetti internazionali, campi di volontariato e occasioni di lavoro che permettono di andare all’estero e vivere momenti di formazione che arricchiscono innanzitutto a livello personale, e di conseguenza portano beneficio al territorio stesso, bacino per nuove sperimentazioni e progetti.

 

CONTRIBUTI E CONTATTI
Il progetto è aperto alla crescita e alla trasformazione che può avvenire grazie all’apporto di ulteriori partecipanti. Chiunque volesse contribuire è invitato a contattare l’indirizzo info@monferratodelights.com Seguendo la pagina facebook  è possibile anche inviare contenuti che verranno pubblicati e messi a disposizione di tutti.

Chi ha interesse ad apparire sulla piattaforma e ad essere testato direttamente può contattare lo stesso indirizzo per stabilire un apppuntamento.

I PARTNER
Il progetto è realizzato dall’Associazione Serydarth di Casale Monferrato grazie al sostegno dell’Agenzia Nazionale Italiana per i Giovani, nell’ambito del Programma Europeo “Youth in Action” e patrocinato dalla Provincia di Alessandria. Si ringrazia inoltre il Comune di Casale Monferrato, Assessorato alla Gioventù, che collabora per il progetto del Piccolo Spazio Interculturale.

 

 

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/10/sogno-nel-cassonetto-invito.jpg
https://serydarth.files.wordpress.com/2012/10/sogno-nel-cassonetto-invito-retro.jpg
ARTE, SPAZZATURA, BARATTO E REGALI al Piccolo Spazio InterculturaleSabato 3 novembre, alle ore 17, presso i locali del Piccolo Spazio Interculturale, in via Caccia 5 a Casale Monferrato, si terrà l’inaugurazione della mostra di conclusione del progetto “Sogno nel Cass(on)etto”, realizzato con il sostegno dell’Assessorato Politiche Sociali della Provincia di Alessandria e con il patrocinio del Comune di Casale Monferrato, Assessorato alla Gioventù, Associazionismo e Cultura che hanno sostenuto negli ultimi anni il progetto del Piccolo Spazio Interculturale.

 

Il progetto è stato realizzato dall’associazione Serydarth a partire fine del 2011 creando un laboratorio per la lavorazione di materiale di recupero da trasformare, sviluppando la creatività attraverso arredamento o opere artistiche.

 

Con il materiale inutilizzato, i volontari dell’associazione e i giovani locali che hanno preso parte al progetto, hanno avuto la possibilità di rimodellare ciò che apparentemente è stato “buttato”, dandogli una nuova vita

Utilizzando la metafora del cass(on)etto si è intesa la possibilità e l’apprendimento della realizzazione di sé, proprio là nel luogo in cui le cose, ma anche le idee e le emozioni vengono gettate. Una sorta di spazio vuoto, un “caos”, in cui il “caso” dà forma. Non si è trattato infatti di cercare materiali di recupero in posti particolari o scarti di fabbricazione, ma semplicemente ampliare la ricettività per ciò che circonda ed è comunemente gettato per le strade: la città diventa un grande magazzino, di proprietà di tutti, che produce frutti a disposizione di chiunque. Ristabilendo il contatto con la comunità, le strade, il territorio, acquisendo la capacità e implementandone il piacere di trovare e accettare ciò che viene “donato”, anziché cercare, qualcosa spesso di immaginario e riflesso dei desideri collettivi. Un’arte non effimera dunque, ma un processo di realizzazione, espressione ed unificazione.

Ai laboratori hanno preso parte anche diversi artisti internazionali. Alcuni con esperienze specifiche in merito al riutilizzo e trasformazione, altri in ambiti più classici, che hanno lavorato a fianco dei giovani, mostrando e condividendo capacità e creando insieme.

 

I locali del Piccolo Spazio Interculturale saranno aperti dalle 17 alle 24 del 3 e 4 novembre e sarà possibile ammirare un appartamento arredato e decorato interamente con “spazzatura”. Inoltre saranno esposte alcune delle opere create durante i laboratori e verrà disposto un “angolo del baratto e del regalo”, dove chiunque potrà scambiare oggetti, o semplicemente prenderne gratuitamente.

Durante il vernissage, previsto per le 17 di sabato 3 novembre, si esibiranno Tania Haberland, artista sudafricana e Fabrizio delle Piane, milanese, con un Live Show dal titolo “The Poetry of Sound – An Acoustic Collage”, composto da poesie e musiche in lingua italiana, inglese e creola.

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/sogno-nel-cassonetto-con-christine.jpg
Venerdì 4 maggio, dalle 14 alle 18, vieni al Gar(b)age di via Caccia 38 a Casale Monferrato. Potrai incontrare Christine Michel, artista e https://i1.wp.com/a3.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash4/308846_161529087266930_100002295180779_317045_1573845277_n.jpgscultrice francese ospite del Piccolo Spazio Interculturale, e i volontari Serydarth. Insieme a loro, potrai creare con gli oggetti e i materiali di recupero, nell’ambito del progetto Sogno nel Cass(on)etto, realizzato con l’Assessorato Politiche Sociali della Provincia di Alessandria.
Attraverso il materiale inutilizzato, si potrà avere la possibilità di modellare, in tutto e per tutto ciò che apparentemente è stato buttato, ridandogli una nuova vita. Il processo creativo a partire da materiale “rifiuto” si svolge in maniera differente rispetto ad una creazione dal nulla. Questo favorisce l’utilizzo della creatività in maniera diversa, spesso più irrazionale, permettendo anche a chi si definisce negato ad ogni lavoro artistico, la possibilità di mettere in moto il processo creativo.
La partecipazione è gratuita! Info su serydarth@yahoo.it, 338.5452899

Read Full Post »

Nel 1963 una mietitrebbiatrice si comprava con 1000 quintali di riso, oggi ne servono 10000.
Angelo, coltivatore di riso piemontese.

Nico Angiuli, artista di origine barese in residenza alla Fondazione Bevilacqua Lamasa di Venezia, è da qualche settimana ospite nel Monferrato con l’intento di studiare la coltivazione del riso e definire come le principali innovazioni che si sono diffuse in questa coltivazione abbiano modificato la gestualità dei contadini.
La ricerca sul riso si inserisce in un progetto più ampio dal titolo ‘La danza degli attrezzi‘: una ricerca itinerante nata con l’intento di costruire un videoarchivio di gesti dal mondo agricolo e mappare l’evoluzione dei gesti in relazione alla meccanizzazione agricola.
Dal riso al frumento, al sale fino all’ulivo e alla vite.
Il progetto di ricerca sul riso sarà infine presentato nella rassegna Par coii bsogna semna / Chi semina raccoglie (www.parcoii.org)  a cura di Daria Carmi a Frassineto Po.

L’apericena, ad ingresso gratuito, al Piccolo Spazio Intercultare (lunedì 25 luglio dalle 19, in via Caccia 5 a Casale Monferrato
) vuole essere un’occasione per fare il punto sulla ricerca, mostrando alcuni materiali raccolti in queste settimane ma anche un’occasione per raccogliere la disponibilità di quanti vogliano partecipare alle riprese in cui mimare le varie fasi della coltivazione del riso, dalle tecniche più antiche a quelle contemporanee, dalla monda al diserbo, dall’arginatura all’essiccazione a riciclo d’aria. Luogo scelto per le riprese è l’auditorium di Frassineto Po dal mercoledì  27 luglio al venerdi 29.

Nico Angiuli e Khalifa Elarousy prepareranno e offriranno agli ospiti alcuni spuntini in chiave mediterranea, dalla Puglia a nuoto verso il Marocco.

Per i curiosi la prima sequenza gestuale del frumento, sviluppata in Veneto qualche mese.
http://vimeo.com/16589074 

Read Full Post »

Da martedì 10 maggio, il Piccolo Spazio Interculturale, ospiterà un nuovo appuntamento fisso: Esprimi i colori dei tuoi mondi, incontri di pittura e disegno libero e creativo.

Nell’espressione libera e creativa non esiste giusto o sbagliato, non esiste bello o brutto. Esiste solo il momento di farlo, di esprimersi, di giocare con i colori e le forme, di divertirsi senza preoccuparsi del risultato sulla carta.

Agli incontri, verranno sperimentati degli strumenti che potranno aiutare il processo di scoprire e sviluppare la creatività dei partecipanti.

Gli appuntamenti, sono adatti a tutti coloro a cui hanno detto “tu non sei capace di disegnare”, a colori per i quali l’arte è una passione nascosta e a tutti agli altri che “stanno in mezzo” e per partecipare basta il desiderio di esprimersi e di giocare con i colori e le forme.

Il laboratorio settimanale sarà condotto, in lingua italiana da Kristina Debenjak, volontaria slovena dell’associazione Serydarth, la cui pittura è sempre stata una sua passione nascosta. Ha studiato un anno in Olanda, attraverso il programma all’universita di HAN a Nijmegen “Arte e creativita nel lavoro sociale“.

Il primo appunamento, di presentazione e gratuito, è previsto per martedì 10 maggio, dalle ore 18 alle 19,30 circa.
I successivi, si terranno alla stessa ora, ogni martedì e sarà suggerito un contributo di sottoscrizione di 4€.
I partecipanti sono invitati a portare con se’ pennelli e diversi colori altrimenti sarà possibile acquistarli durante i laboratori.

Per maggiori informazioni contattare il 342.1338397 o serydarth@yahoo.it

Read Full Post »

Read Full Post »

 
A Casale Monferrato, è arrivata finalmente l’ora di spegnere la tv, per qualche pomeriggio, sera, o per sempre, e di accendere la città.
 
Molti non lo sanno, ma Casale Monferrato è una città molto attiva, e viva, ed ha una vita sociale, artistica, e culturale che produce vari eventi al giorno e tantissimi nei week-end, rendendola speciale.
 
Le associazioni, i gruppi, e gli Enti pubblici che lavorano in questo senso sono tantissimi, e da qualche anno sono state attivate diverse piattaforme web per dare a tutte loro la possibilità di promuovere le proprie iniziative e ai cittadini di conoscerle.
 
Tutte e tutti sono invitati a partecipare, leggere, scrivere, commentare, creare, organizzare, disfare, socializzare, promuovere, relazionare, tentare, vivere.
 
600 iscritti nel gruppo mail (se non sei iscritto manda la tua mail a astrolicam@yahoo.es). Con una mail a casaleattiva@yahoogroups.com,  raggiungi tutti.
 
500 nel gruppo facebook CasaleAttiva ricevono gli inviti agli eventi (www.facebook.com/group.php?gid=32398983701),
 
1500 iscritti nel gruppo facebook Casale Monferrato (http://www.facebook.com/group.php?gid=37056172947)
 
Scrivi al profilo Serydarth Casale o a serydarth@yahoo.it per diventare amministratore e inviare i tuoi eventi.
 
700 sono iscritti, sempre su facebook a Casale Monferrato: Eventi, Arte, Cultura e Volontariato (www.facebook.com/pages/Casale-Monferrato-Italy/Casale-Monferrato-Eventi-Arte-Cultura-Volontariato/167254780778?ref=ts)
 
e su Twitter: Serydarth.
 
150 sono le visite medie giornaliere ai vari blog e pagine facebook (www.casaleattiva.wordpress.com e www.casalemonferrato.blogolandia.it, il blog news più visitato di Casale)
 
L’utilizzo di tutte le piattaforme è gratuito, e si consiglia un uso attivo, che può provocare benefici all’organismo e all’ambiente circostante.
 
Per quanto riguarda Alessandria e provincia segnaliamo la lista
 
Scegliete quello che volete, ma vivete!

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: