Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Cucina’ Category

On-line Monferrato Delights!
Delizie del Monferrato scoperte e promosse dai giovani del Progetto Europeo “MEOW! Monferrato-Europe One Way”
Sostenuto dal Programma Europeo “Youth in Action” dell’Agenzia Nazionale Italiana per i Giovani

 E’ da poco on line il blog www.monferratodelights.com e la relativa pagina facebook www.facebook.com/monferratodelights

https://serydarth.files.wordpress.com/2013/05/md-col-pos.jpg

Già da qualche settimana, dopo due mesi di formazione e preparazione della piattaforma dai contenuti innovativi, i giovani partecipanti al progetto sono al lavoro, in giro per il Monferrato, per scoprire delizie ed eccelenze, e scrivere articoli in lingua inglese.

Il nuovo negozio di prodotti sfusi e biologici Io&Bio, il Circolo Arci Pantagruel e i rinomati Krumiri Rossi Portinaro di Casale Monferrato sono stati i primi luoghi incontrati e recensiti, per ascoltare storie e passioni attraverso interviste e degustazioni.

Gli articoli, corredati da belle e significative foto, non sono semplice schede informative, ma raccontano esperienze sensoriali e trasmettono i sentimenti di chi ha creato qualcosa nella sua originalità.

UN PROGETTO PICCOLO MA AMBIZIOSO

SUPPORTO ALLE IMPRESE LOCALI
Chi viene recensito e segnalato su Monferrato Delights, può essere favorito da una pubblicità gratuita che gli può permettere di ampliare i potenziali clienti o fruitori della propria attività ottenendo un supporto per continuare la propria strada.

IMPRENDITORIA GIOVANILE
I giovani che effettuano le interviste e chi legge gli articoli può essere stimolato dai racconti di chi ha fatto delle scelte, a volte anche rischiose, per realizzare con successo i propri sogni fornendo così degli impulsi per l’imprenditoria, soprattutto giovanile, in un momento storico ripetutamente definito come di crisi in senso negativo.

PARTECIPAZIONE ATTIVA
La partecipazione del gruppo che realizza, oltre agli articoli e alle fotografie anche video e propone gli itinerari da seguire è uno stimolo alla partecipazione attiva ed alla conoscenza e apprezzamento del proprio territorio.

POTENZIAMENTO DEL TURISMO SOSTENIBILE
La stesura degli articoli in lingua inglese, il bacino di lettori di tutto il mondo che potranno conoscere il Monferrato casualmente o perché già intenzionati a soggiornarvi.
Sono tanti gli stranieri che vi transitano, soprattutto per un turismo di tipo enogastronomico, e se ne aspettano ancora di più in vista dell’Expo 2015. Tanti addirittura (in particolare americani, inglesi, australiani) si sono definitivamente stabiliti nel territorio.

SVILUPPO ECOSOSTENIBILE ED ETICO
Non vi sono limiti nella scelta dei luoghi e delle persone che verranno incontrate e coinvolte, ma sarà dedicata una particolare attenzione a chi si impegna non solo per ottenere un beneficio economico o di potere, ma soprattutto a chi vive il territorio e le relazioni in maniera comunitaria, avendo sempre cura dell’ambiente circostante e utilizzando forme etiche di mercato.
Quindi produzioni biologiche o alternative, piccole produzioni familiari e filiera corta, ecosostenibilità, utilizzo di prodotti non animali o da essi derivati, ed anche attività create da migranti, il cui sforzo imprenditoriale è spesso ancora più elevato, dovendosi confrontare con una comunità diversa dalla propria di origine.

APPRENDIMENTO INTERCULTURALE
La partecipazione al progetto di volontari stranieri ospitati dall’Associazione, che lavorano insieme ai volontari locali, ampliano le opportunità di incontro e scambio interculturale. Ciò può permettere di ampliare i propri orizzonti e recepire le diversità come risorse di sviluppo personale e comunitario.

OPPORTUNITA’ EUROPEE
Infine, la piattaforma verrà utilizzata anche per promuovere le opportunità europee per i giovani e per chi lavora con essi. Trainings, scambi europei, progetti internazionali, campi di volontariato e occasioni di lavoro che permettono di andare all’estero e vivere momenti di formazione che arricchiscono innanzitutto a livello personale, e di conseguenza portano beneficio al territorio stesso, bacino per nuove sperimentazioni e progetti.

 

CONTRIBUTI E CONTATTI
Il progetto è aperto alla crescita e alla trasformazione che può avvenire grazie all’apporto di ulteriori partecipanti. Chiunque volesse contribuire è invitato a contattare l’indirizzo info@monferratodelights.com Seguendo la pagina facebook  è possibile anche inviare contenuti che verranno pubblicati e messi a disposizione di tutti.

Chi ha interesse ad apparire sulla piattaforma e ad essere testato direttamente può contattare lo stesso indirizzo per stabilire un apppuntamento.

I PARTNER
Il progetto è realizzato dall’Associazione Serydarth di Casale Monferrato grazie al sostegno dell’Agenzia Nazionale Italiana per i Giovani, nell’ambito del Programma Europeo “Youth in Action” e patrocinato dalla Provincia di Alessandria. Si ringrazia inoltre il Comune di Casale Monferrato, Assessorato alla Gioventù, che collabora per il progetto del Piccolo Spazio Interculturale.

 

 

Annunci

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2013/03/colazione-togolese1.jpg
Torna, dopo la pausa invernale, sabato 16 marzo, l’appuntamento mensile dell’Associazione Serydarth, in contemporanea con il mercatino di prodotti biologici “Il Paniere” di Piazza Mazzini, dedicato alle “Colazioni del Mondo“.
Dopo il lungo letargo ci si sveglierà, nello sbocciare della primavera, con un buongiorno insolito, sussurrato da tre nuovi ospiti del Piccolo Spazio Interculturale, che prepareranno e serviranno una “Sagniokin Giette”, ovvero una “colazione del mattino” Togolese.
Non bisognerà aspettarsi cappuccino e brioche: in molti paesi non occidentali la colazione, primo pasto del mattino, sostituisce a volte il pranzo, ed è quindi sostanziosa e adatta a permettere all’organismo di affrontare la giornata con la giusta dose di energia.
In via Caccia 5 verrà servita come di consueto dalle 9 alle 14, così che possa essere assunta, per chi lo desidera, anche come brunch o piccolo pranzo.
https://i0.wp.com/static.mensup.fr/annuaire/2104/zoom-steak-de-viande-chevaline-frites-d-igname-et-sauce-piquante.jpgAntoine, coadiuvato da Ibrahim e Bright, tutti e tre del Togo, daranno il buongiorno appena alzati e faranno assaggiare, con sottofondo di musica togolese e con un clima interno alla casa, per l’occasione, equatoriale:
  • Igname (Yam, patata dolce) con salsa di pomodori piccante
  • Degghe (polenta di farina) con salsa di peperoni
  • Coco (budino) di farina di miglio
  • Caffè e bevanda di cola
https://i0.wp.com/sphotos-c.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash4/378142_10150519735524901_544934083_n.jpgPer chi non riuscisse ad inviduare mentalmente la locazione del Togo, esso è un piccolo stato confinante con Ghana, Benin e Burkina Faso, meta turistica per molti, grazie alle sue spiagge incontaminate e i parchi nazionali. La sua cucina è considerata come una delle migliori dell’Africa Occidentale.
Per partecipare alla colazione non è necessario prenotare e il contributo di sottoscrizione suggerito è di 4€. Eventuale ricavato sarà consegnato ai tre ragazzi togolesi che, arrivati a Casale circa un anno come richidenti dello status di rifugiati politici ed accolti, insieme a tanti altri africani, dalla Cooperativa S.E.N.A.P.E, affronteranno presto una nuova fase del loro percorso, quando il supporto logistico ed economico del Ministero dell’Interno sarà terminato, e dovranno essere pronti a vivere il “mondo locale” in maniera autonoma.

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/11/colazione-umbra.jpg
Sabato 17 novembre, dalle ore 9 alle ore 13.30, torna l’appuntamento con le “Colazioni d’Italia” presso il Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato. Il viaggio di degustazione delle colazioni preparate in concomitanza e con i prodotti de “Il Paniere“, il mercatino di Piazza Mazzini, prosegue tra le regioni del centro Italia e questo mese tocca all’Umbria.
https://i1.wp.com/a392.idata.over-blog.com/500x374/4/22/05/10/PIC_0296.JPG
Con sottofondo di musica tradizionale (e non) umbra, si potranno assaggiare:
  • Panzanella
  • Crescionda di Spoleto
  • Caffè o te
La panzanella, chiamata anche pansanella o panmolle o panmòllo, è un piatto tipico dell’Italia centrale, La ricetta originale prevede pane raffermo, cipolla rossa, basilico, il tutto condito con olio, aceto e sale. La versione umbra differisce perché le fette di pane raffermo vengono bagnate ma non sbriciolate e gli altri ingredienti posti sopra come si trattasse di una bruschetta.
https://i2.wp.com/farm5.static.flickr.com/4068/4635440389_3ef21f8950.jpgDolce tipico di Spoleto, da cui il nome, la crescionda invece è un dolce dall’aspetto scurissimo a base di uova, cacao, latte, ed amaretti. Nelle ricette più antiche, era presente anche il brodo di gallina; questo rivela una probabile origine medioevale.
Per partecipare alla colazione non è necessario prenotare. Verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 4€.
Per informazioni: 349.5250560 o serydarth@yahoo.it

Read Full Post »

Sabato 20 ottobre dalle 9 alle 14, presso il Piccolo Spazio Interculturale di Via Caccia 5 a Casale Monferrato, in contemporanea con il mercatino di prodotti biologici “Il Paniere” di Piazza Mazzini, per le consuete “Colazioni del Mondo” invita tutti a partecipare ad una saporita “Colazione Ghanese”, “Annoupa Aduane”.
Il Ghana, situato nell’Africa Occidentale, prende il nome da “re guerriero”era il titolo concesso ai re del medievale Impero del Ghana e a preparare e servire la colazione sara’ un guerriero dei giorni nostri: Abuu, a Casale dal febbraio scorso, e’ arrivato in Italia come rifugiato, dopo essere fuggito dal proprio paese prima, e dalla Libia in conflitto poi.
A Casale, ospitato insieme ad altri rifugiati, si e’ ben integrato, andando a scuola e svolgendo varie mansioni lavorative e di volontariato, mantenendo sempre, nonostante le difficolta’ subite, uno spirito positivo e propositivo verso la citta’ che lo ha accolto.
Con sottofondo di musica ghanese, ci fara’ degustare:
  • BAIRE ABOMU (stufato con manioca)
  • ABROSAM (bevanda dolce di mais)
  • assaggio di DEGGE (principale piatto a base di farina)
  • TIE (bevande: te’ o caffe’)
Per partecipare alla colazione non e’ necessario prenotare. Ai partecipanti verra’ suggerito un contributo di sottoscrizione di 4 euro.
Informazioni a serydarth@yahoo.it o 338.5452899

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/09/colazione-marchigiana.jpg
Dopo la pausa estiva, ritorna l’appuntamento con il  mercatino biologico di Piazza Mazzini, “Il Paniere” e come di consueto, l’appuntamento con le “Colazioni d’Italia” del Piccolo Spazio Interculturale, sito in via Caccia 5, a Casale Monferrato.
Questa volta, dalle 9 alle 14 di sabato 15 settembre, l’appuntamento è dedicato alla “Colazione Marchigiana“.
Le Marche, regione dell’Italia centrale furono abitate nell’antichità per la quasi totale interezza dai Piceni, con gli importanti centri di Novilara (nei pressi di Pesaro), Ancona, Belmonte Piceno, Ascoli Piceno. Nel IV secolo avanti Cristo, l’area settentrionale, fino al fiume Esino, venne invasa dai Galli Senoni, mentre i Greci di Siracusa fondarono la colonia di Ancona. La Regione visse allora un periodo di dualità culturale ma anche sociale ed economica, ancor oggi rintracciabile nelle lingue locali.
Con sottofondo di musiche tradizionali marchigiane, si potranno degustare
  • Crescia sfogliata di Urbino con erbe di campo
  • Cremini (crema pasticcera impanata)
  • Caffè, te o latte
La Crescia sfogliata di Urbino lavorata e cotta a mano, già nel XV-XVI secolo imbandiva le tavole dei Duchi del Montefeltro. La tradizione, tramandata di generazione in generazione, vuole che la Crescia sfogliata venga prodotta con materie prime selezionate quali la farina e le uova che vengono impastate con l’aggiunta di sale e pepe fino ad ottenere un impasto morbido che viene porzionato e steso in sfoglie sottili. La Crescia viene cotta su piastre roventi a mano una ad una per seguire la cottura e mantenere la fragranza.
La leggenda invece narra che il sole, sedotto dalla bellezza di Urbino, un giorno volò tanto in basso da impigliarsi in uno dei torricini del palazzo Ducale. Fu la forma infocata dell’astro e le stille d’oro che ne cadevano, mentre cercava di liberarsi, ad ispirare ad una giovane fornaia, detta la Fornarina, una focaccia sfogliata. Questa, per la leggera lievitazione e il desiderio di volare in alto, fu chiamata “Crescia”.
Per partecipare alla colazione non è necessario prenotare. Ai partecipanti verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 4€.
Informazioni al 349.5250560 o serydarth@yahoo.it

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/07/colazione-marocchina.jpg
Sabato 21 luglio, torna l’appuntamento con le “Colazioni del Mondo“, organizzato in concomitanza con il mercatino biologico de Il Paniere di Piazza Mazzini, servito al numero 5 di via Caccia a Casale Monferrato, nei locali del Piccolo Spazio Interculturale gestito dall’Associazione Serydarth, dalle 9 alle 14.
Ultimo appuntamento prima della pausa estiva, e per tale occasione è stato scelto di proporre una colazione importante e ricca, per concludere nella migliore maniera, e prepararsi alla prossima stagione.
https://serydarth.files.wordpress.com/2010/04/cena-marocchina.jpgPreparata da un personaggio noto in città, artista, cantante, attore, tuttofare e, dulcis in fundo, eccellente cuoco, che ha già fatto valere le sue doti in una delle cene più memorabili del Piccolo Spazio Interculturale.
Khalifa, sarà lui a preparare la “Colazione Marocchina” e condita con sottofondo di Oud, una musica araba e orientale senza parole, adatta per il periodo di Ramadan, farà degustare:
  • Massaman maa assel (sfoglia con miele)
  • Focaccia Marocchina e olio di oliva
  • Olive nere
  • Chei maa nanà (Tè alla menta)
  • Kaua maa halip (Caffè con latte)
Per partecipare non è necessario prenotare e basta presentarsi dalle 9 alle 14 di sabato 21 luglio in via Caccia 5.
Ai partecipanti verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 4€. Per informazioni, serydarth@yahoo.it 349.5250560

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/07/festa-di-via-caccia-2012.jpg

Venerdì 6 luglio a partire dalle ore 18,30, dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, si terrà la “Festa di Via Caccia Interculturale”.

Organizzata dall’Associazione Serydarth che ha sede al numero 5, con il Patrocinio del Comune di Casale Monferrato, la festa sarà un momento di convivialità e partecipazione tra i residenti della via, gli abitanti della zona, che era chiamata un tempo “Cantone Lago” e tutti coloro che vorranno partecipare.

Via Caccia è una piccola strada che da via Lanza, dopo aver effettuato un piccolo zig-zag, arriva in via Saletta, in pieno centro a Casale.

E’ una strada particolare, dove i palazzi nuovi si mescolano a case vecchie e ad alcuni edifici fatiscenti.

Vivendo o passeggiando in via Caccia, si sentono quotidianamente accenti e lingue diverse, si respirano profumi e spezie esotiche e si ascoltano suoni di musiche popolari dal mondo.

Gli abitanti della via infatti oltre ai casalesi “doc”, provengono da varie regioni italiane, e da tutti i continenti del mondo. Ed è forse questo che caratterizza di più la strada: la mescolanza di tante culture che convivono insieme, con reciproco rispetto per modi e costumi differenti.

E proprio al numero 5 ha sede da 3 anni il Piccolo Spazio Interculturale, dove vengono ospitati viaggiatori e volontari da tutto il mondo e dove vengono organizzati eventi interculturali di ogni tipo, per mettere a contatto la popolazione locale con altre culture allo scopo di conoscere e condividere, ma anche di riconoscere le specificità della propria cultura e delle proprie tradizioni imparando ad apprezzarle e valorizzarle.

Al Piccolo Spazio Interculturale, partecipano locali, italiani, stranieri ed emigrati che partecipano e creano per offrire qualcosa di se stessi alla città e ai cittadini.

La semplice Festa di Via Caccia abbellita e decorata per l’occasione, comincerà alle ore 18,30 e dopo i saluti, suonerà il gruppo dei Radio King

A seguire, alle ore 20, si darà il via al grandissimo banchetto di cibi preparati dagli stessi abitanti e partecipanti e condivisi con tutti.

Per finire, concerto dei “Baraonda Meridionale”, gruppo locale che suona pezzi del sud Italia: tarantelle, pizziche, tammurriate e canti popolari da ascoltare e ballare ed esibizione dei ragazzi del CIOFS e progetto “Saltimbanco” di Passi di Vita con giocoleria ed acrobazie.

Tutti coloro che vogliono partecipare sono invitati a portare qualcosa da mangiare e/o da bere da condividere con tutti.

Per informazioni: serydarth@yahoo.it o 349.5250560

La serata sarà aperta dall’Assessore all’Associazionismo, Volontariato e Politiche Giovanili, del comune di Casale Monferrato, Federico Riboldi che, nel momento di difficoltà economica dell’Associazione Serudarth, ha sostenuto i progetti Piccolo Spazio Interculturale permettendo allo stesso un certo futuro di proseguimento per 2012/2013.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: