Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Cucina’ Category

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/au-comptoir-des-gc3b4nes.jpg
Martedì 19 giugno 2012, alle ore 20, al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato (AL), torna l’appuntamento con le “Cucine del Mondo“, e questa volta tocca alla cucina locale francese di Lyon.
http://a2.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/166311_1787205688686_5094249_n.jpgAu Comptoir des Gônes” ovvero, al bancone dei cattivi, per immergersi nelle odorose e vissute osterie di lionesi.
Lyon: tra Bresse, Beaujolais et Côte du Rhône, un assaggio semplice, saporito e conviviale, terra di cuochi celebri, trattorie autentiche, cucina tradizionale e semplicità.
Il menù vegetariano proposto dalla cuoca Myrtille Bufalini, francese di Lione, che ha vissuto a Casale negli ultimi anni offre una sintesi tra la grande cucina borghese, risultato della ricchezza dei commercianti della seta (Lione è celebre per i suoi setifici) e la cucina della trattorie, tradizione dei “canut”, gli operai della seta.
Accompagnato da un sottofondo di musica francese si potà degustare:
  • Salade Lyonnaise (Insalata di Lione)
  • https://serydarth.files.wordpress.com/2012/06/immagine887picnik.jpg?w=300Recette Quenelle (Sufflè con salsa bianca)
  • Cervelle de canut (Crema di formaggi)
  • Mousse au chocolat
  • Pane e vino
Per partecipare alla cena è necessario prenotare entro e non oltre lunedì 18 giugno al 349.5250560 o a serydarth@yahoo.it
Il contributo di sottoscrizione suggerito è di 12euro
Annunci

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/06/colazione-croata.jpg
L’appuntamento consueto con le Colazioni organizzate dall’Associazione Serydarth, presso il Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5, in concomitanza con il mercatino biologico de Il Paniere di Piazza Mazzini, e’ dedicatp questo mese alle “Colazioni del Mondo“.
Sabato 16 giugno, dalle ore 9 alle ore 14, verrà servita una “Colazione Croata“, riprendendo il viaggio attraverso le colazioni balcaniche. Preparata da Anita, volontaria Serydarth, e servita con sottofondo di musica croata sarà composta da:
https://i1.wp.com/i40.tinypic.com/hrzkbc.jpg
  • Popečci od Tikvica (Polpette di Zucchine con pane bio)

  • Kulač od Krumpira (Torta di Patate)

  • Turska Kava, čaj (Caffe’ Turco    . Te)

La cucina croata e’ molto variopinta ed e’ proprio per questo conosciuta di piu’ sotto le sue denominazioni regionali. Le sue radici le ha gia’ nel periodo preslavo ed antico. La differenza nella scelta degli ingredienti e della preparazione di essi viene accentuata soprattutto se si paragona la parte continentale con quella marittima. Per la cucina continentale, le basi sono state gettate dalla cucina preslava e dai contatti, molto più recenti, con cucine più conosciute e rinomate – quella ungherese, viennese e turca. Le regioni della costa sono caratterizzate dagli influssi dei Greci, Romani, Illiri; poi dei Veneziani e piu’ tardi anche dalle cucine italiana e francese. Alcuni tra i piu’ famosi piatti tipici sono essenzialmente a base di pesce appena pescato e cotto, servito con contorno di bietola (blitva) o patate (krumpirop).

Per partecipare alla cena non e’ necessario prenotare. Ai partecipanti verra’ suggerito un contributo di sottoscrizione di 4euro.

Per informazioni scrivere a serydarth@yahoo.it o contattare 340.2438973

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/cena-in-famiglia.jpg
Giovedì 31 maggio 2012 alle ore 20, presso il Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato (AL), l’associazione Serydarth propone questa volta una cena diversa dal solito.
Il cibo ha una funzione di comunione, crea vicinanza e familiarità tra le persone. Perciò la serata sarà una rappresentazione di una tipica cena in famiglia.
Unendo fantasia, gioco e recitazione, i partecipanti saranno invitati a calarsi nei panni di vari personaggi caratteristici della tipica famiglia italiano, impersonandosi in essi ed interagendo con gli altri componenti secondo la propria nuova personalità per tutta la durata della cena.
Il divertimento accompagnerà la serata, preparata dalle donne di casa e sarà composta da:
  • Bruschette di una volta
  • Minestra casalinga
  • Spezzatino vegetariano con patate
  • Torta della nonna
  • Pane e Vino della casa
Il tutto sarà allietato da brusio di televisione accesa nel tinello e pianti del bimbo dei vicini.
Per partecipare è necessario prenotare entro e non oltre mercoledì 30 maggio a serydarth@yahoo.it o 338.5452899. I posti sono limitati.
Il contributo di sottoscrizione suggerito è di 12€

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/colazione-ligure.jpg
Sabato 19 maggio, dalle 9 alle 14, per l’appuntamento con le “Colazioni d’Italia“, tocca questa volta alla Liguria.
Presso i locali del Piccolo Spazio Interculturale gestiti dall’Associazione Serydarth, in via Caccia 5, a Casale Monferrato si potrà degustare una saporita “Colazione Ligure” composta da:
  • Farinata di ceci con rosmarino
  • Risiny
  • Caffè o tè
Serviti con un sottofondo di musica ligure, tradizionale e non, la farinata di ceci, è una torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci, acqua, sale, olio di oliva e cosparsa di rosmarino. Essan ha radici assai antiche: diverse ricette latine e greche riportano sformati di purea di legumi, cotti in forno. Una leggenda racconta che sia nato per casualità nel 1284, quando Genova sconfisse Pisa nella battaglia della Meloria. Le galee genovesi, cariche di vogatori prigionieri si trovarono coinvolte in una tempesta. Nel trambusto alcuni barilotti d’olio e dei sacchi di ceci si rovesciarono, inzuppandosi di acqua salata. Poiché le provviste erano quelle che erano e non c’era molto da scegliere, si recuperò il possibile e ai marinai vennero date scodelle di una purea informe di ceci e olio.
Nel tentativo di rendere meno peggio la cosa, alcune scodelle vennero lasciate al sole, che asciugò il composto in una specie di frittella.
Rientrati a terra i genovesi pensarono di migliorare la scoperta improvvisata, cuocendo la purea in forno. Il risultato piacque e, per scherno agli sconfitti, venne chiamato l’oro di Pisa.
Il risiny inceve è un dolce originario della zona dell’entroterra di Alassio.
Per partecipare alla colazione non è necessario prenotare. Verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 4€
Per informazioni 349.5250560 serydarth@yahoo.it

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/ben-venga-maggio.jpg
Lunedì 14 maggio, alle ore 20 al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato (AL), torna l’appuntamento con le “Cucine del Mondo“. “Ben Venga Maggio“, una cena questa volta mediterranea, preparata a 6 mani da Anita, volontaria Croata, Dominique, francese e Cristhian.
“Ben Venga Maggio”, prende il titolo dall’omonima poesia del XV secolo di Angelo Poliziano, un inno alla primavera e all’amore. E nella poesia si citano anche i viandanti “-Ben venga il peregrino-“, e diamo così il benvenuto a tutti i viaggiatori che verranno ospitati da qua fino ad agosto.
Il menù, vegetariano, servito con sottofondo di musiche e canzoni dei paesi dell’aree mediterranea, comprende:
  • Humus (Crema di Ceci Libanese)
  • Tartelettes aux poireaux et aux brocolis (Tortini francesi alle pere e broccoli)
  • Velouté de lentilles et pommes de terre au fromage de chèvre (Vellutata francese di lenticchie e patate, al formaggio di capra)
  • Fragole all’aceto balsamico con mascarpone
  • Vino e acqua
  • Pane
Per partecipare è necessario prenotare entro e non oltre domenica 13 maggio al numero 349.5250560 o a serydarth@yahoo.it
Il contributo di sottoscrizione suggerito è di 12€
Di seguito, la poesia del Poliziano:
Ben venga maggio
e ‘l gonfalon selvaggio!
Ben venga primavera,
che vuol l’uom s’innamori:
e voi, donzelle, a schiera
5
con li vostri amadori,
che di rose e di fiori,
vi fate belle il maggio,
venite alla frescura
delli verdi arbuscelli.
10
Ogni bella è sicura
fra tanti damigelli,
ché le fiere e gli uccelli
ardon d’amore il maggio.
Chi è giovane e bella
15
deh non sie punto acerba,
ché non si rinnovella
l’età come fa l’erba;
nessuna stia superba
all’amadore il maggio
20
Ciascuna balli e canti
di questa schiera nostra.
Ecco che i dolci amanti
van per voi, belle, in giostra:
qual dura a lor si mostra
25
farà sfiorire il maggio.
Per prender le donzelle
si son gli amanti armati.
Arrendetevi, belle,
a’ vostri innamorati,
30
rendete e cuor furati,
non fate guerra il maggio.
Chi l’altrui core invola
ad altrui doni el core.
Ma chi è quel che vola?
35
è l’angiolel d’amore,
che viene a fare onore
con voi, donzelle, a maggio.
Amor ne vien ridendo
con rose e gigli in testa,
40
e vien di voi caendo.
Fategli, o belle, feste.
Qual sarà la più presta
a dargli el fior del maggio?
-Ben venga il peregrino.-
45
-Amor, che ne comandi?-
-Che al suo amante il crino
ogni bella ingrillandi,
ché gli zitelli e grandi
s’innamoran di maggio.-

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/04/colazione-venezuelana.jpg
Sabato 21 aprile torna in Piazza Mazzini il Mercatino de Il Paniere e come sempre, in contemporanea, tornano le “Colazioni del Mondo“, dalle 9 alle 14 presso il Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5, a Casale Monferrato (AL).
Si vola questo mese nel Caribe sudamericano, per un “Desayuno Caraqueno” presentato come una “Colazione Venezuelana” preparata da Elisa Defrancisci, volontaria dell’Associazione Serydarth, che a vissuto un anno a Caracas, e che già ci aveva fatto assaggiare, nell’estate scorsa, una deliziosa cena venezuelana e ogni venerdì propone il corso di spagnolo, sempre nei locali di via Caccia.
Su sottofondo di musica “”venezolana” si potranno assaggiare:
  • Arepa Reina Pepiada
  • Torta de banana
  • Caffè o tè
https://serydarth.files.wordpress.com/2012/04/reinapepeada.jpg?w=300L’arepa è un piccolo pane di forma circolare preparato con farina di mais bianco. La pietanza era preparata e consumata dalle popolazioni indigene precolombiane residenti nei territori dell’attuale Venezuela che ancora oggi lo considera un piatto nazionale tradizionale.
L’Arepa Reina prende il nome dalla prima regina di bellezza venezuelana, Susana Dujim, che vinse il titolo di Miss Mondo nel 1955.  Il gestore di una arepera nel centro di Caracas, contento per la vittoria della connazionale, fece costruire nel locale un altarino in suo onore e ci mise una bimba vestita da reginetta. Un uomo incuriosito passò a chiedere per chi fosse l’altare e quando seppe che era dedicato a Susana Dujim dichiarò di esserne il padre e voler portare lì la figlia a mangiare al più presto. Quando Susana andò a mangiare lì le fu offerta un’arepas con pollo e avocado, e il gestore del locale proclamò che avrebbe dato il nome Reina a quel ripieno. Aggiunse anche l’aggettivo Pepiada, che significa formosa.In seguito le areperas di Caracas imitarono e personalizzarono quella ricetta,creando sempre più nuove e deliziose varianti dell’arepa più buona del mondo  (durante la colazione verrà preparata una variante vegetariana, con uovo e avocado).
Per partecipare non è necessario prenotare. Il contributo di sottoscrizione suggerito è di 4euro. Per informazioni 347.8397851 o serydarth@yahoo.it

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/04/invazija-krumpira-cena-croata.jpg
Torna al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato, l’appuntamento con le “Cene del Mondo“. Domenica 15 aprile 2012, alle ore 20, ci si sposta nei balcani, per sperimentare “Invazija Krumpira“, ovvero l’invasione delle patate, che la faranno da padrone in questa cena croata, preparata da Anita, volontaria e coordinatrice attuale dei locali gestiti dall’Associazione Serydarth.
Su sottofondo di musica croata si potrà degustare:
  • Gulaš čoravi (Gulash ciecato)
  • Punjene paprike s riža i polpette (Peperoni ripieni con contorno di riso e polpette)
  • Kulač od krumpira (Torta di patate)
  • Kruh i vina (Pane e vino)
  • Rakija šljivovica (Grappa di prugne)

La Croazia, ufficialmente Repubblica di Croazia (Republika Hrvatska, in croato), è uno stato dell’Europa centrale con una popolazione di 4.494.749 abitanti (stima 2006), la sua capitale è Zagabria (Zagreb).

Confina a nord con la Slovenia, a nord-est con l’Ungheria, ad est con la Serbia, a sud con la Bosnia ed Erzegovina e il Montenegro, mentre a ovest è affacciata al mare Adriatico.

Il mondo è debitore ai croati della cravatta. Nel 1635, circa 6000 soldati croati vennero inviati a Parigi in supporto alle truppe del re di Francia Luigi XIII. La loro uniforme prevedeva una sciarpa annodata in modo particolare. La cosa piacque e i parigini, già allora molto attenti alle mode, cominciarono a portare al collo delle strisce di seta annodate “alla croata” (a la croate). Da qui derivò il termine cravate a designare l’accessorio maschile che ben presto conquistò i colli degli uomini eleganti.
Per partecipare alla cena è necessario prenotare entro e non oltre sabato 14 aprile, al numero 349.5250560 o tramite serydarth@yahoo.it
I posti sono limitati.
Ai partecipanti verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 12euro.

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: