Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Musica’ Category

 https://serydarth.files.wordpress.com/2012/07/tutto-c3a8-danzabile-2012.jpg
Mercoledì sera dalle 20.45 al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato, siete invitati per una serata di danza libera.
Cosa verrà ballato, verrà deciso dai partecipanti stessi, i quali potranno portare fino a 5 brani musicali in formato mp3 che verranno poi inseriti in una playlist dove scorerannop in maniera casuale. Non c’è alcun suggerimento, ognuno può portare ciò che gli aggrada senza distinzione o preferenza di genere.
Sul ritmo di ogni canzone, connettendosi alle emozioni che esse provocheranno, senza giudizio, si danzerà, prima di tutto in se’ stessi, come se si fosse da soli nel salone di casa propria, e poi, se capiterà in maniera spontanea, anche con un altre persone o con un o tutto il gruppo.
E’ accettato ogni tipo di musica, e di conseguenza ogni tipo di emozione: positiva, negativa, bella, brutta, maschile, femminile, elevata, “spazzatura”.
Perché come è possibile danzare ogni brano, così, nella vita, è possibile danzare ogni situazione, ogni opportunità, ogni difficoltà.

Ingresso gratuito (se volete portate una bottiglia da condividere, per l’acqua c’è il rubinetto). Raccolta brani già dalle 20. info: 349.5250560 serydarth@yahoo.it

Annunci

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/07/festa-di-via-caccia-2012.jpg

Venerdì 6 luglio a partire dalle ore 18,30, dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, si terrà la “Festa di Via Caccia Interculturale”.

Organizzata dall’Associazione Serydarth che ha sede al numero 5, con il Patrocinio del Comune di Casale Monferrato, la festa sarà un momento di convivialità e partecipazione tra i residenti della via, gli abitanti della zona, che era chiamata un tempo “Cantone Lago” e tutti coloro che vorranno partecipare.

Via Caccia è una piccola strada che da via Lanza, dopo aver effettuato un piccolo zig-zag, arriva in via Saletta, in pieno centro a Casale.

E’ una strada particolare, dove i palazzi nuovi si mescolano a case vecchie e ad alcuni edifici fatiscenti.

Vivendo o passeggiando in via Caccia, si sentono quotidianamente accenti e lingue diverse, si respirano profumi e spezie esotiche e si ascoltano suoni di musiche popolari dal mondo.

Gli abitanti della via infatti oltre ai casalesi “doc”, provengono da varie regioni italiane, e da tutti i continenti del mondo. Ed è forse questo che caratterizza di più la strada: la mescolanza di tante culture che convivono insieme, con reciproco rispetto per modi e costumi differenti.

E proprio al numero 5 ha sede da 3 anni il Piccolo Spazio Interculturale, dove vengono ospitati viaggiatori e volontari da tutto il mondo e dove vengono organizzati eventi interculturali di ogni tipo, per mettere a contatto la popolazione locale con altre culture allo scopo di conoscere e condividere, ma anche di riconoscere le specificità della propria cultura e delle proprie tradizioni imparando ad apprezzarle e valorizzarle.

Al Piccolo Spazio Interculturale, partecipano locali, italiani, stranieri ed emigrati che partecipano e creano per offrire qualcosa di se stessi alla città e ai cittadini.

La semplice Festa di Via Caccia abbellita e decorata per l’occasione, comincerà alle ore 18,30 e dopo i saluti, suonerà il gruppo dei Radio King

A seguire, alle ore 20, si darà il via al grandissimo banchetto di cibi preparati dagli stessi abitanti e partecipanti e condivisi con tutti.

Per finire, concerto dei “Baraonda Meridionale”, gruppo locale che suona pezzi del sud Italia: tarantelle, pizziche, tammurriate e canti popolari da ascoltare e ballare ed esibizione dei ragazzi del CIOFS e progetto “Saltimbanco” di Passi di Vita con giocoleria ed acrobazie.

Tutti coloro che vogliono partecipare sono invitati a portare qualcosa da mangiare e/o da bere da condividere con tutti.

Per informazioni: serydarth@yahoo.it o 349.5250560

La serata sarà aperta dall’Assessore all’Associazionismo, Volontariato e Politiche Giovanili, del comune di Casale Monferrato, Federico Riboldi che, nel momento di difficoltà economica dell’Associazione Serudarth, ha sostenuto i progetti Piccolo Spazio Interculturale permettendo allo stesso un certo futuro di proseguimento per 2012/2013.

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/corso-di-didjeridoo.jpg

Partirà sabato 27 maggio 2012, con orario dalle 14 alle 16 il “Corso di Didjeridoo“, tenuto da Manel Tappa, degli OrangeProject.

Il didgeridoo tradizionale è ricavato da un ramo di eucalipto (pianta assai diffusa nel Nord dell’Australia), scelto tra quelli il cui interno è stato scavato dalle termiti. Scortecciato, ripulito e accuratamente rifinito, lo strumento viene poi decorato e colorato con pitture tradizionali che richiamano la mitologia aborigena. Gli aborigeni lo utilizzano come strumento a fiato, nel quale soffiano e al tempo stesso pronunciano parole, suoni, rumori. Viene suonato con la tecnica della respirazione circolare.

Manuel Tappa, scopre e si avvicina al didjeridoo nel 1997 e dopo qualche anno la passione inizia a crescere.
Con il passare del tempo scopre e visita i festival europei più importanti, dedicati allo strumento aborigeno.
Dopo un workshop con Mark Atkins (Aborigeno mezzo sangue) inizia lo studio vero e proprio, con la ricerca di strumenti specifici, suonatori con il quale condividere e scambiare  pareri e nozioni.
Ma la vera svolta, subito dopo un viaggio in Australia, è l’incontro con i musicisti Gianluca, Franco e Tiziano, con il quale fonda la band OrangeProject, da 6 anni all’attivo.
Attento e costantemente aggiornato su nuve tecniche,nuovi suonatori e nuovi strumenti viene invitato a Milano, per un raduno di appassionati,dove si esibisce tra i 5 maggiori esponenti del didjeridoo in Italia.
La passione sfrenata e la continua ricerca, lo porta a conoscere da vicino tra i migliori suonatori e costruttori di didjeridoo.

Il Corso di Didjeridoo base per principianti, che si terrà nelle settimane successive all’incontro, sarà invece così strutturato:
-Breve introduzione alle dinamiche dello strumento.
-Differenze tra YIDAKI (strumento tradizionale) e DIDJERIDOO (strumento contemporaneo).
-Rapporto tra forma,colonna d’aria e suono.
-Postura
-Apprendimento del suono base.
-Armonici e cambi di suono tramite bocca.
-Utilizzo della voce
-Apprendimento della respirazione circolare.
-Utilizzo della lingua per creare le prime ritmiche.

A partire da sabato 27 giugno,  il corso si terrà il 2, il 9 e il 16 giugno, dalle ore 14 alle 16, presso il Piccolo Spazio Interculturale di Via Caccia 5 a Casale Monferrato.

Per informazioni e partecipazione contattare 340.2874055 ramudidj@libero.it

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/04/dance-dance-revolution.jpg

https://i1.wp.com/www.jessicashealthblog.com/wp-content/uploads/2011/07/ddr.jpgSabato 21 aprile 2012, alle ore 21, al Piccolo Spazio Interculturale di Via Caccia 5 a Casale Monferrato, sarà possibile divertirsi a danzare dei ritmi particolari di un gioco di origine giapponese che fa impazzire i giovani di tutta l’Asia.

Tutti coloro che non hanno mai visto, o sentito parlare, del DDR si staranno chiedendo cosa diavolo sia…beh, il DDR, o Dance Dance Revolution, è un simulatore di ballo ideato e prodotto dalla Konami. Questo arcade, un tempo non era molto diffuso in Italia, ma ora sta riscuotendo un successo sempre maggiore.

Come si può vedere dall’immagine a destra il DDR, a differenza dei soliti giochi arcade, non possiede volanti o manopole, bensì una pedana, dove i giocatori dovranno dimostrare la loro abilità.

Come funziona? Sulla pedana sono presenti 4 frecce. Quando inizia il game il giocatore può selezionare, una alla volta, tre o quattro canzoni che successivamente dovrà ballare. Le canzoni raggruppano vari generi musicali e i livelli di difficoltà sono vari. Si può iniziare con le più facili, con un “piedino” di difficoltà, oppure con le più difficili, che possono avere sette o più “piedini”.

Selezionata la canzone non dovete fare altro che dare del vostro meglio. Sullo schermo appariranno in alto una barra e quattro frecce fisse scure, mentre dal basso inizieranno a salire delle frecce colorate.

Quando queste combaciano con quelle in alto voi dovrete premere il pulsante corrispondente sulla pedana. Quando ne mancate qualcuna l’energia contenuta nella barra scende finché non termina: a questo punto la partita è persa.

Tra coloro che amano questo gioco c’è chi preferisce fare più punti possibili e chi invece punta di più sullo stile.

A coordinare i nuovi sarà Alicja, ragazza polacca che da diversi anni vive a Casale. Per i più bravi, saranno previsti dei premi.

L’ingresso è gratuito e per informazioni contattare serydarth@yahoo.it o il 349.5250560

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/04/ascolto-vibro-respiro-didjeridoo.jpg

Venerdì 20 aprile, alle ore 21, il Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5, a Casale Monferrato, si inonderà di vibrazioni ed emozioni, in una serata particolare, dedicata al didjeridoo, antico strumento a fiato degli Aborigeni australiani.

Un concerto, tra tradizione e modernità, per poter ascoltare le vibrazioni dello strumento dal suono profondo e ipnotico e per potersi rilassare o divertirsi con i ritmi più contemporanei.
Il didgeridoo tradizionale è ricavato da un ramo di eucalipto (pianta assai diffusa nel Nord dell’Australia), scelto tra quelli il cui interno è stato scavato dalle termiti. Scortecciato, ripulito e accuratamente rifinito, lo strumento viene poi decorato e colorato con pitture tradizionali che richiamano la mitologia aborigena. Gli aborigeni lo utilizzano come strumento a fiato, nel quale soffiano e al tempo stesso pronunciano parole, suoni, rumori. Viene suonato con la tecnica della respirazione circolare.

La serata sarà condotta da Manuel Tappa fondatore e musicista dei celebri Orange Project, che organizzerà nelle settimane successive, sempre nei locali del Piccolo Spazio Interculturale, un corso per imparare a suonare il didjeridoo.

Manuel Tappa, scopre e si avvicina al didjeridoo nel 1997 e dopo qualche anno la passione inizia a crescere.
Con il passare del tempo scopre e visita i festival europei più importanti, dedicati allo strumento aborigeno.Dopo un workshop con Mark Atkins (Aborigeno mezzo sangue) inizia lo studio vero e proprio, con la ricerca di strumenti specifici, suonatori con il quale condividere e scambiare pareri e nozioni.
Ma la vera svolta, subito dopo un viaggio in Australia, è l’incontro con i musicisti Gianluca, Franco e Tiziano, con il quale fonda la band OrangeProject, da 6 anni all’attivo.
Attento e costantemente aggiornato su nuve tecniche,nuovi suonatori e nuovi strumenti viene invitato a Milano, per un raduno di appassionati,dove si esibisce tra i 5 maggiori esponenti del didjeridoo in Italia.
La passione sfrenata e la continua ricerca, lo porta a conoscere da vicino tra i migliori suonatori e costruttori di didjeridoo.

Il Corso di Didjeridoo base per principianti, che si terrà nelle settimane successive all’incontro, sarà invece così strutturato:

-Breve introduzione alle dinamiche dello strumento.
-Differenze tra YIDAKI (strumento tradizionale) e DIDJERIDOO (strumento contemporaneo).
-Rapporto tra forma,colonna d’aria e suono.
-Postura
-Apprendimento del suono base.
-Armonici e cambi di suono tramite bocca.
-Utilizzo della voce
-Apprendimento della respirazione circolare.
-Utilizzo della lingua per creare le prime ritmiche.

La serata del 20 aprile, alle ore 21, nei locali del Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato, sarà ad ingresso gratuito. Per informazioni 340.2874055 ramudidj@libero.it

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/01/canta-che-ti-passa.jpg

https://i1.wp.com/a2.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc7/403882_10150493629156574_587401573_9257205_996076120_n.jpgIngiustizie soggettive? Overdose di crisi? Profezie televisive? Gossip di cronache? Ipnotismo generalizzato? Vicini di casa troppo lontani? Stress da silenzio?

CANTA, CHE TI PASSA!

Sabato 28 gennaio 2012, presso il Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5, a Casale Monferrato (AL), dalle ore 20,30 (fino alle 23.30), una serata Karaoke per cantare e divertirsi insieme.

Parteciperà alla serata il famoso cantante marocchino/casalese Khalifa El Arousy, che condurrà la serata e strabilierà con la sua voce esotica.

Verranno premiati i migliori cantanti, per la sezione VOCE e per lo STILE.
L’abbigliamento da cantante è caldeggiato e da’ punti alla categoria stile.

Ingresso gratuito. Info: 346.4154987, 388.3675988

Read Full Post »

 
Un appuntamento venerdì 29 ottobre con la musica d’autore al Circolo Pantagruel di via Lanza 28 a Casale Monferrato.
Si esibiranno Hannah & The Hats, un gruppo composto da artisti scozzesi e monferrini.
 
Hannah Simmons, 19 anni, studente scozzese, sta ora viaggiando in Europa per suonare la sua musica e incontrare persone straordinaria, prima di cominciare a studiare lo Swahili e la cultura africana a Londra.
A Casale è approdata come volontaria dell’Associazione Serydarth.
 
La sua musica è una combinazione di folk scozzese, e semplici e felici canzoni accompagnate dell’ukulele.
 
Insieme a lei suoneranno “The Hats“, gruppo di recente formazione ma di lunga storia composto da Gas al Mandolino e alla chitarra, DonD alla chitarra e Capt. Kidd al banjo e chitarra.
 
Ospite d’eccezione Gabriel Merryield, anch’egli scozzese, che suonerà il violino.
 
L’esibizione comincerà alle 21, ed è ad ingresso gratuito.
Info: serydarth@yahoo.it 349.5250560

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: