Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘piccolo spazio interculturale’

 https://serydarth.files.wordpress.com/2012/07/tutto-c3a8-danzabile-2012.jpg
Mercoledì sera dalle 20.45 al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato, siete invitati per una serata di danza libera.
Cosa verrà ballato, verrà deciso dai partecipanti stessi, i quali potranno portare fino a 5 brani musicali in formato mp3 che verranno poi inseriti in una playlist dove scorerannop in maniera casuale. Non c’è alcun suggerimento, ognuno può portare ciò che gli aggrada senza distinzione o preferenza di genere.
Sul ritmo di ogni canzone, connettendosi alle emozioni che esse provocheranno, senza giudizio, si danzerà, prima di tutto in se’ stessi, come se si fosse da soli nel salone di casa propria, e poi, se capiterà in maniera spontanea, anche con un altre persone o con un o tutto il gruppo.
E’ accettato ogni tipo di musica, e di conseguenza ogni tipo di emozione: positiva, negativa, bella, brutta, maschile, femminile, elevata, “spazzatura”.
Perché come è possibile danzare ogni brano, così, nella vita, è possibile danzare ogni situazione, ogni opportunità, ogni difficoltà.

Ingresso gratuito (se volete portate una bottiglia da condividere, per l’acqua c’è il rubinetto). Raccolta brani già dalle 20. info: 349.5250560 serydarth@yahoo.it

Annunci

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/au-comptoir-des-gc3b4nes.jpg
Martedì 19 giugno 2012, alle ore 20, al Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato (AL), torna l’appuntamento con le “Cucine del Mondo“, e questa volta tocca alla cucina locale francese di Lyon.
http://a2.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/166311_1787205688686_5094249_n.jpgAu Comptoir des Gônes” ovvero, al bancone dei cattivi, per immergersi nelle odorose e vissute osterie di lionesi.
Lyon: tra Bresse, Beaujolais et Côte du Rhône, un assaggio semplice, saporito e conviviale, terra di cuochi celebri, trattorie autentiche, cucina tradizionale e semplicità.
Il menù vegetariano proposto dalla cuoca Myrtille Bufalini, francese di Lione, che ha vissuto a Casale negli ultimi anni offre una sintesi tra la grande cucina borghese, risultato della ricchezza dei commercianti della seta (Lione è celebre per i suoi setifici) e la cucina della trattorie, tradizione dei “canut”, gli operai della seta.
Accompagnato da un sottofondo di musica francese si potà degustare:
  • Salade Lyonnaise (Insalata di Lione)
  • https://serydarth.files.wordpress.com/2012/06/immagine887picnik.jpg?w=300Recette Quenelle (Sufflè con salsa bianca)
  • Cervelle de canut (Crema di formaggi)
  • Mousse au chocolat
  • Pane e vino
Per partecipare alla cena è necessario prenotare entro e non oltre lunedì 18 giugno al 349.5250560 o a serydarth@yahoo.it
Il contributo di sottoscrizione suggerito è di 12euro

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/trattamenti-e-massaggi1.jpg

A partire dal 1 giugno e fino al 30 luglio, il Piccolo Spazio Interculturale di via Caccia 5 a Casale Monferrato (AL) torna ad occuparsi del benessere, offrendo trattamenti reiki e massaggi thailandesi per rinfrescare l’estate in arrivo.
https://i1.wp.com/www.inforeiki.it/images/reiki11.jpgFu Mikao Usui, nato in Giappone nel 1865, a sviluppare la pratica del Reiki che oggi si effettua attraverso una “imposizione delle mani”, che, canalizza le energie terapeutiche (ki). Insegnanti Reiki e praticanti affermano di rispettare questi cinque principi: “Il metodo segreto per invitare la fortuna, la meravigliosa medicina per ogni malanno. Solo per oggi: Non ti arrabbiare, Non ti preoccupare, Sii riconoscente, Lavora duro (per migliorare te stesso), Sii gentile con gli altri”.
La malattia, in qualsiasi forma si presenti, non è altro che la manifestazione sul piano fisico di uno squilibrio energetico. Secondo questa visione, traumi, incidenti, alimentazione, eventi atmosferici, situazioni ambientali, danno origine a dei blocchi energetici e alle malattie. Il Reiki ha come scopo quello di rimuovere questi blocchi energetici, ristabilendone il flusso, ristabilendo l’armoniosa interazione tra mente e corpo. Sarà Anita, volontaria Croata ad offrire i trattamenti.
https://i0.wp.com/www.ieso.it/Immagini/Massaggio_Tailandese.jpgIl massaggio tradizionale Thailandese invece, ha una lunga storia di pratica terapeutica. Praticato per secoli, le sue origini si possono far risalire all’India di circa 2.500 anni fa e si sviluppò attraverso le pratiche nei monasteri thailandesi.
Si fonda sul concetto della medicina orientale, che il corpo è solcato da canali. Prendendo spunto dalla medicina tradizionale cinese, è arricchito da posizioni di yoga e stretching passivo. Combina infatti i punti dell’agopuntura con uno stretching assistito ispirato allo Yoga di derivazione indiana, che apre il corpo energeticamente e fisicamente. Il massaggio tradizionale thailandese ristabilisce l’equilibrio bio-energetico, è rilassante e tonificante ed aumenta l’attività vascolare e promuove la liberazione di tossine dalle cellule. Ma oltre a questa attività fisiologica questo tipo di massaggio ha un’attività di liberazione di energia. Perciò, dopo un trattamento non ci si sente sedati, ma, al contrario, ci si sente come potenziati. Un’altra unicità di questo tipo di massaggio è che le tecniche si spingono fino al limite delle possibilità del cliente, con l’utilizzo delle mani, dei gomiti, delle ginocchia e dei piedi. Ad offrirlo sarà Cristhian, volontario dell’associazione Serydarth, che ha imparato alcune tecniche in un villaggio della campagna thailandese.
Per prenotarsi è prendere appuntamento, contattare serydarth@yahoo.it o i numeri 340.2438973 (per il Reiki) e 349.5250560 (per il Massaggio Tradizionale Thailandese).
Ai partecipanti verrà suggerito un contributo di sottoscrizione di 8€,
Durante le settimane saranno inoltre offerti ulteriori servizi, e si invitano persone interessate ad offrire le proprie capacità a mettersi in contatto con l’associazione Serydarth.

Read Full Post »

https://serydarth.files.wordpress.com/2012/05/sogno-nel-cassonetto-con-christine.jpg
Venerdì 4 maggio, dalle 14 alle 18, vieni al Gar(b)age di via Caccia 38 a Casale Monferrato. Potrai incontrare Christine Michel, artista e http://a3.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash4/308846_161529087266930_100002295180779_317045_1573845277_n.jpgscultrice francese ospite del Piccolo Spazio Interculturale, e i volontari Serydarth. Insieme a loro, potrai creare con gli oggetti e i materiali di recupero, nell’ambito del progetto Sogno nel Cass(on)etto, realizzato con l’Assessorato Politiche Sociali della Provincia di Alessandria.
Attraverso il materiale inutilizzato, si potrà avere la possibilità di modellare, in tutto e per tutto ciò che apparentemente è stato buttato, ridandogli una nuova vita. Il processo creativo a partire da materiale “rifiuto” si svolge in maniera differente rispetto ad una creazione dal nulla. Questo favorisce l’utilizzo della creatività in maniera diversa, spesso più irrazionale, permettendo anche a chi si definisce negato ad ogni lavoro artistico, la possibilità di mettere in moto il processo creativo.
La partecipazione è gratuita! Info su serydarth@yahoo.it, 338.5452899

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: